Ricordate la foto abbastanza sfocata scattata nel laboratorio di Foxconn? Seguendo attentamente l’immagine, era trapelato il nome in codice del prossimo iPhone, denominato “progetto Cyclops”, un ciclope con un grande occhio capace di spiare qualsiasi cosa.

Si prospetta un riconoscimento del volto mai implementato prima in uno smartphone

Mancano poche ore, prima dell’atteso evento, dove finalmente scopriremo se verranno confermate tutte le indiscrezioni emerse. Nessuno, o quasi, ne ha parlato in maniera convincente, ma il nuovo modello della casa di Cupertino sarà caratterizzato da qualcosa di veramente particolare. Il device del 2017 sarà denominati “all seeing eye”, ossia lo smartphone implementerà un occhio tecnologico in grado di riconoscere il viso del proprietario senza alcuna possibilità di ingannarlo. Dagli analisti di KGJ si tratterebbe di un’innovazione di due anni superiore a tutta la concorrenza. Il nome di questo misterioso “mostro” ancora non è trapelato, ufficialmente. Ma secondo le indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi dovrebbe assumere la denominazione di iPhone X, un numero romano sarà utilizzato per festeggiare il decennale dello smartphone. A pensarci bene, la scelta non sarebbe poi così malavagia e soprattutto un altro nome potrebbe ingannare l’utenza.
Si perché se Apple avesse deciso di chiamarlo iPhone Edition, si sarebbe andrato a scontrare con la Watch Edition degli Apple Watch ,che, è si, una variante Premium dello smartwartch, ma che non si differenzia in alcun modo nel design dalla variante classica. E se l’iPhone X, è incentrato sull’estetica chiamarlo diversamente saprebbe di beffa. Qualsiasi nome avrà, sarà una reinvenzione dello smartphone della Mela, almeno cos’ dicono. Per la casa di Cupertino, il lancio del nuovo modello significa invertire drasticamente l’onda portata in questi anni, con design sempre troppo simili ma che, nonostante ciò, hanno continuato a rendere l’iPhone il prodotto di maggior successo. Un prodotto che milioni e milioni di utenti usano ogni giorno in tutto il mondo. Oggi, arriva una nuova sfida, l’opportunità di ridefinire il concetto avuto sino ad ora di smartphone. Un’ innovazione che potrebbe passare attraverso una scansione del viso perfetta, senza intoppi. Ma non avrà solo questo compito: Apple lancerà anche le nuove Animoji, ovvero emoticon ed emoji che cambieranno espressione adeguandola a quella letta sul volto dell’utente. Sembrerà una stupidaggine, eppure Apple ha continuato a riscuotere successo anche per questi particolari.

iPhone X

Accanto ad iPhone X, verranno lanciati  la terza generazione di Apple Watch, con dotazione LTE integrata, una nuova Apple Tv 4K Hdr, a testimonianza dell’impegno dell’azienda verso la produzione di sempre nuovi contenuti video. Gli iPhone ad essere lanciati saranno ben tre, iPhone 8 ed iPhone 8 Plus, saranno le altre alternative più standard alle versioni attuali. E per buona pace di chi sta ancora attendendo l’arrivo delle AirPods, questa sera verrà ufficializzato un nuovo modello, fortunatamente i cambiamenti saranno minimi.  I device avranno tutti nuove fotocamere ed il nuovo processore A11. Con l’iPhone X il tasto home dirà addio alla mela, il device del decennale sarà a tutto schermo, Siri si interpellerà con la voce o col tasto di accensione laterale, più grande dell’attuale, ma frontalmente troverete solo il display. Il display avrà una risoluzione di 2436×1125, una diagonale da 5,8 pollici con tecnologia OLED, si lo sappiamo, quella già in uso su diversi dispositivi Android di fascia alta e anche sull’Apple Watch. Apple, siamo certi, che con questo nuovo iPhone potrebbbe davvero allontanare di anni luce la concorrenza. Potrebbe diventare la prima “trillion dollary company” al mondo, questo si che sarebbe un risultato ciclopico.