ChromeOS Android
Google vorrebbe unire ChromeOS e Android entro il 2017

Il team di sviluppo di ChromeOS sta lavorando molto in questi giorni. Infatti è notizie di poche ore fa quella della possibile introduzione di una nuova feature sul sistema operativo di Mountain View.

Si tratta della classica Night Mode, la modalità notturna che permette di filtrare la luce blu degli schermi per migliorare la qualità del sonno degli utenti. Per farlo, le tonalità dello schermo virano sul rosso per migliorare la qualità visiva in ambienti poco illuminati e non affaticare così la vista.

Gli sviluppatori di ChromeOS hanno deciso di adottare questa variante in quanto, secondo i recenti studi, il colore rosso sarebbe quello meno invasivo e meno dannoso per la qualità del sonno. Grazie all’attivazione e alla disattivazione automatica, sarà possibile impostare un orario definito per sfruttare la feature nelle ore notturne. Sarà anche possibile impostare la tonalità dello schermo per ottenere colori più caldi o più freddi a seconda delle necessità.

La modalità notturna è stata inserita inizialmente nel Canary channel e in seguito nel Dev Channel, il canale dedicato agli sviluppatori. Questo lascia intendere come si tratti di una feature molto interessante che potrebbe presto arrivare nella versione stabile del software.  Infatti nella Beta channel (v60) è presente in versione non automatica, ma presto, man mano che proseguirà lo sviluppo potrebbe arrivare nella versione completa.