PostePay
L’app PostePay introduce il servizio P2P, offrendo la possibilità di chiedere e inviare denaro a tutti i contatti presenti nella rubrica telefonica.

Nel corso delle ultime ore, Poste Italiane ha presentato la nuova app di PostePay. L’applicazione introduce il servizio P2P (“peer-to-peer“) che offre la possibilità di chiedere e inviare denaro a tutti i contatti presenti nella rubrica telefonica e che sono in possesso di una carta prepagata PostePay. Gli utenti potranno effettuare transazioni del valore massimo giornaliero di 25,00 euro. La funzionalità non richiede commissioni di trasferimento.

Con postepay2postepay invia e richiedi denaro in tempo reale a tutti i contatti della tua rubrica telefonica che hanno almeno una Postepay abilitata in App, creando così una vera community. È facile. Devi inviare soldi a un amico e non ti ricordi il numero della sua carta Postepay? Nessun problema, basta il suo numero di cellulare o in alternativa il suo alias. Puoi inviare fino a 25€ al giorno gratis. Per importi superiori il costo è di 1€ a operazione” si legge sul sito ufficiale di Poste Italiane.

Secondo i primi dati statistici, che sono emersi nelle ultime ore, circa 3,2 milioni di utenti hanno già provveduto a scaricare la suddetta app. Insomma, un bel traguardo che dimostra quanto sia diffuso l’utilizzo di questa carta prepagata in Italia.

Il servizio è soggetto ad una procedura di accesso all’App e di abilitazione della/e carta/e Postepay nominativa/e del titolare. Gli invii fino a 25 euro al giorno sono gratuiti e in promozione fino al 31.12.2017. Per conoscere le condizioni contrattuali della Carta e dei servizi ad essa associati, gli orari di disponibilità dei servizi, le commissioni e le limitazioni delle operazioni consentite, è necessario consultare il Foglio Informativo della propria carta Postepay nominativa disponibile presso gli Uffici Postali e su www.poste.it” conclude il comunicato.

Dunque, un’altra importante caratteristica di questa nuova app PostePay risiede nell’opportunità di associare il proprio numero di telefono alla propria carta prepagata. Tuttavia, in alternativa, per accedere al servizio rimane pur sempre in vigore il classico metodo mediante l’inserimento delle credenziali di base, ovvero username e password dell’utente.

Tra gli altri aggiornamenti del software, che coinvolgono tutti i dispositivi che sposano il sistema operativo Android, ricordiamo il restyling grafico, una panoramica completa di tutte le carte PostePay intestate con relative informazioni concernenti saldo e lista movimenti e, infine, la funzione “Cerca Ufficio Postale” per individuare lo sportello di Poste Italiane e l’ATM Postemat più vicino.

Siete pronti a scaricare l’app?

Articolo precedenteSmartphone: tenerli a casa nelle ore più calde
Articolo successivoHackerato profilo Twitter della Nasa, lato B al posto dei pianeti
Avatar
Classe 1987. Ho una Laurea Triennale in "Lettere" e una Laurea Magistrale in "Scienze del testo", conseguite presso La Sapienza - Università di Roma. Fin da bambina coltivo la passione per la scrittura, ritagliando alle ore lo spazio necessario per comporre poesie da imprimere su di un foglio bianco scacciapensieri. Sono stata selezionata al "Premio Letterario Ibiskos 2011", al seguito del quale ho pubblicato la mia prima raccolta poetica "L'Anima non tace". Vengo nuovamente selezionata nei concorsi "Versi in libertà" nel 2014 e al Festival Internazionale della Poesia Inedita "Il Federiciano 2015", quest'ultimo accompagnato dalla pubblicazione del testo in gara "Luna". Dopo aver ricevuto una proposta editoriale da Casa Editrice Pagine, ho pubblicato diciassette testi inediti nell'antologia poetica "Tracce" (2016). Attualmente, sto finendo di lavorare al mio primo romanzo. Amo leggere, viaggiare e sorridere alla Vita!