haier iron

Haier ha rilasciato il suo primo “orologio intelligente”. Si chiama Haier Iron e, in primo luogo, piace per il suo design molto simile a quello di iWatch, ma anche per la sua semplicità di utilizzo. Colpiscono anche le dimensioni e lo stile molto alla “moda”, parlando sempre in termini di design.

Ma andando più a fondo nelle sue caratteristiche, ne emergono alcune prettamente tipiche degli smartwatch di ultima generazione. Funzioni come il cardiofrequenzimetro, la visualizzazione delle immagini, l’invio dei messaggi, la riproduzione della musica ma, soprattutto, la possibilità di sincronizzazione con lo smartphone tramite Bluetooth.

Ribadiamo, prima di tutto, alcune specifiche che in sede di unboxing abbiamo già menzionato. Haier Iron possiede un processore MTK2502C che garantisce una piena compatibilità non solo con Android ma anche con iOS. L’autonomia della batteria da 380 mAh – ai polimeri di litio che può ridurre il consumo energetico – è stimata a 300 ore in stand-by. Va da sé che, a seconda dell’utilizzo, può durare di più o di meno. È in grado di supportare molto tempo in termini di utilizzo, in media fino a 8 ore di chiamate.

Visualizzabili, con sistema operativo proprietario, le sue funzioni principali ed alcune app:

  • Fotocamera integrata da 0.3 megapixel, ideale per lo scatto di selfie “all’occorrenza”;
  • Controllo remoto della fotocamera dal cellulare;
  • cardiofrequenzimetro: questo elegante orologio è in grado di monitorare la frequenza cardiaca in tempo reale, grazie al sensore ottico posto nel retro della cassa dello smartwatch.
  • Sincronizzazione con lo smartphone della rubrica, dei messaggi; delle chiamate in entrata e, infine, della musica.
  • Monitor del sonno: questa funzione controllerà il sonno e permetterà di conoscere la qualità del riposo.
  • Promemoria della sedentarietà, ideale per chi vuole sviluppare abitudini tendenzialmente più sane
  • Funzioni fitness: pedometro e promemoria della sedentarietà vi diranno rispettivamente quanti passi fate al giorno, facendo un calcolo anche delle calorie e della distanza effettuata, e il tempo che trascorrerete seduti.

Altre funzioni: un registratore, la sveglia, un calendario, la calcolatrice, un cronometro e le classiche impostazione per la personalizzazione dello smartwatch.

La fotocamera è posta sulla parte anteriore e, ovviamente, può essere utilizzata per scattare i famigerati e sempre condivisibili selfie, da rivedere nell’album fotografico. Non avrà una qualità eccezionale, visto che si parla di una discreta fotocamera da 0.3 MP; però, con questa particolarità interessante, Haier Iron si distingue dalla maggior parte degli smartwatch ora in commercio e, soprattutto, da quelli di fascia alta. Tuttavia, non è contemplata la possibilità di fare scatti da remoto, ossia usufruendo della fotocamera dello smartphone.

Ultimo aspetto, non meno interessante, da segnalare. Haier Iron è interfacciabile con Android tramite Bluetooth. Il tutto racchiuso e visualizzabile su un display protetto con tecnologia Gorilla Glass 3.

Questo smartwatch è stato presentato da Haier come un dispositivo indossabile di grande qualità eccellente. Probabilmente, lo ripetiamo, la sua caratteristica più evidente e che in qualche modo fa la differenza è la fotocamera frontale per i selfie. Segnalo però un touchscreen scarso, lento nel seguire gli input e, inoltre, una mancata segnalazione di batteria scarica. Si spegne senza nessun avviso acustico.

A suo favore, invece, un supporto multilingue molto vario, poiché passa da lingue molto utilizzate come inglese, tedesco, francese, spagnolo, italiano e tedesco, ad altre decisamente meno frequenti, come il turco, il russo e l’hindi.

Ultime considerazioni

Haier Iron è tutto sommato uno smartwatch grazioso e ben fatto. Anche se molto piccolo, le sue prestazioni sono al contrario abbastanza performanti, come ad esempio il pedometro, la rubrica, la possibilità di ricevere chiamate, per passare a tutte le altre app di cui dispone. Pertanto, se siete alla ricerca di un bell’orologio intelligente, ci sentiamo di consigliarlo. Perché in grado di fornire in maniera appropriata un buon rapporto qualità/prezzo. Che, ricordiamo, è di 40 euro sul sito gearbest.com.

Articolo precedenteAndroid Marshmallow 6.0.1: Galaxy S6 pronto per update in Corea del Sud. Quando in Europa?
Articolo successivoMeizu Pro 5: pronta versione con sistema operativo Ubuntu
Federica Vitale
Federica Vitale nasce come web writer convinta e le sue passioni, sin da bambina, si sono rivelate la carta e la penna. Laureata in Relazioni Internazionali presso l’Università degli Studi di Perugia, ha conseguito la laurea in Lingue e Letterature Straniere nel 2003 e ha proseguito gli studi laureandosi nuovamente nel 2007 in Scienze e Tecniche della Comunicazione, presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Viterbo, dove ha collaborato come cultore della materia per la cattedra di Linguaggi Audiovisivi. Il suo percorso formativo e la sua passione per il cinema e la letteratura l’hanno portata a specializzarsi nell’analisi della produzione letteraria e delle sue trasposizioni cinematografiche. Ha pubblicato il libro 'L’universo africano di Karen Blixen'. Ama scrivere ed esprimersi anche attraverso la fotografia poiché le piace vivere il mondo a 360°. La passione per l’immagine e per le parole si riassumono nella creazione dell’articolo.