alcatel touch fire e

Alcatel, dopo aver presentato il primo vero smartphone con Firefox OS nel 2013, nel corso del Mobile World Congress 2015 ha lanciato l’Alcatel OneTouch Fire E, un nuovo dispositivo, a prezzo decisamente concorrenziale, ma con caratteristiche tecniche abbastanza interessanti.

Alcatel OneTouch Fire E: unboxing del nuovo smartphone con Firefox OS

Il Mobile World Congress 2015 di Barcellona è un ambiente che porta sempre grandi novità nel mondo della telefonia. Dopo aver visto il primo vero smartphone con Firefox OS, ecco che Alcatel ha pensato di lanciare un nuovo smartphone: l’Alcatel OneTouch Fire E.

Il dispositivo presenta un display da 4.5 pollici qHD, con processore Qualcomm Snapdragon 200 dual-core e frequenza di clock a 1.2GHz. La memoria interna è veramente scarsa, solamente 2GB (espandibili fino a 32GB tramite microSD), ed una fotocamera posteriore altrettanto ‘poco’ interessante: 5 megapixel.

Se state cercando uno smartphone veramente prestante, allora sappiate che l’Alcatel OneTouch Fire E non fa al caso vostro. L’unica ‘novità’ in grado di rendere l’Alcatel OneTouch Fire E migliore di tanti altri prodotti disponibili sul mercato, è sicuramente il sistema operativo: Firefox OS.

Quale potrebbe essere la fortuna di uno smartphone che non presenta installato Android? forse il presentare caratteristiche in grado di renderlo molto più portabile e semplice da utilizzare.

Questo è quanto viene posto alla base del nuovo Alcatel OneTouch Fire E, ma sarà davvero soddisfacente? non ci resta che provarlo da vicino, ma nell’attesa di conoscerlo e raccontarvi tutte le nostre impressioni, eccovi l’unboxing con il primo approccio ed il contenuto della confezione originale.

Avete domande o dubbi in merito? Lasciate un commento all’articolo e cercheremo di rispondervi il primo possibile, e citarvi anche nella nostra prossima recensione.

Articolo precedenteLG G4: pubblicato il primo video teaser ufficiale
Articolo successivoSamsung Galaxy S6, sostituire la batteria costerà 45$
Denis Dosi
Laureato in ingegneria informatica nel lontano 2013, da sempre appassionato di scrittura e tecnologia sono riuscito a convogliare in un'unica professione le mie due più grandi passioni grazie a TecnoAndroid.