samsung
Samsung deposita un brevetto sulla tecnologia eye-tracking

Samsung è proiettata al futuro e continua a studiare il mercato cercando di individuare la tecnologia vincente per i suoi dispositivi. Un brevetto svelato oggi e depositato dal produttore a Marzo 2013 esplica la tecnologia eye-tracking che non verrà applicata solo sui dispositivi mobili ma anche su PC e Smart TV.Samsung qualche tempo ha ricevuto la licenza esclusiva dallo Stanford Research Institute o SRI sulla tecnologia Iris on the Move ( IOM ) per implementare lo scanner dell’iride e il primo terminale su cui sarà applicato potrebbe essere una versione modificata del Galaxy Tab 8.4 PRO. La scansione dell’iride come sistema di riconoscimento potrebbe essere sempre più vicino e un brevetto svelato dall’US Patent and Trademark Office (USPTO) ne dà un’ulteriore conferma.

Samsung brevetta la tecnologia eye-tracking

Samsung a Marzo 2013 ha depositato un brevetto all’US Patent and Trademark Office (USPTO) sulla tecnologia eye-tracking da applicare sui futuri dispositivi non solo smartphone e tablet, ma anche Smart TV e PC . Il testo che accompagna il brevetto è il seguente:

“Viene fornito un metodo di controllo del funzionamento di un dispositivo attraverso movimenti oculari. Il metodo comprende la ricezione di informazioni in base al movimento oculare di un utente; la generazione di un comando di controllo corrispondente alle informazioni ottenute dal movimento degli occhi; il controllo del funzionamento del dispositivo in base al comando di controllo generato.”

Da ciò che viene descritto dal brevetto di Samsung, avverrà una sostituzione del tocco delle dita sul display con i movimenti oculari, ad esempio chiudendo gli occhi si genererà il comando per chiudere una pagina, un rapido movimento di apertura e chiusura dell’occhio permetterebbe al cursore sullo schermo di fare clic. La tecnologia eye-tracking non si occuperà solo del riconoscimento ma diventerà un vero e proprio strumento per compiere azioni sui dispositivi.

samsung
Samsung: brevetto eye-tracking

 

FONTESamMobile
Claudia
Nata a Chiaravalle Centrale (CZ) fin da piccola ho sempre manifestato l’interesse verso tutto ciò che è tecnologico e innovativo. Ero incuriosita da prodotti originali che si distinguevano rispetto agli altri, dalle tecnologie strane e impensabili. Da grande questo interesse si è intensificato trasformandosi in una vera e propria passione. Gli studi in Economia Aziendale mi hanno fatto capire l'importanza della tecnologia nelle varie attività di marketing e comunicazione, trovando così un legame tra passione e studio. Il mondo di TecnoAndroid mi ha permesso di rendere concreta la curiosità che mi porto dietro fin da piccola andando alla ricerca di quelle novità tecnologiche che lasceranno il segno.