samsungApple ha cercato negli ultimi anni di distaccarsi dalla sua dipendenza nei confronti di Samsung nella produzione di chip per i suoi dispositivi. Infatti il chip A8 montato sugli iPhone 6 è stato prodotto dalla Taiwan Semiconductor Manufacturing Company nel 2014, ma secondo le ultime notizie pare che l’azienda di Cupertino dovrà rivolgersi di nuovo a Samsung per la produzione dei chip A9 che saranno montati sulla nuova generazione di device (presumibilmente l’iPhone 6s).

C’è da specificare ovviamente che la divisione di Samsung che si occupa della produzione di chip per Apple è diversa da quella che produce smartphone, concorrente diretta dell’azienda californiana. Con i nuovi A9, comunque, il colosso coreano è riuscita di nuovo a riportare Apple tra le sue braccia. Fonti vicine alla situazione affermano che i nuovi chip cominceranno ad essere prodotti in Corea del Sud, ma non è tutto.

Oltre alla tecnologia FinFET a 14 nanometri che porta ad una migliore efficienza e ad un ridotto consumo d’energia in un chip molto più piccolo che in passato, Apple è stata colpita anche dalle nuove memorie RAM LPDDR4 di Samsung, che probabilmente saranno montate sul futuro iPhone 6s. Un altro rumor insistente vede l’arrivo (finalmente) di 2 GB di RAM sul prossimo device della mela morsicata, così come è stato per l’iPad Air 2 lanciato lo scorso autunno.

Le nuove memorie RAM LPDDR4 di Samsung montate sui nuovi Galaxy S6 ed S6 Edge risultano fino al 40% più efficienti rispetto alle memorie LPDDR3, oltre a fornire supporto alla registrazione di video in 4K e alle fotocamere da 20 megapixels o superiori. Una bella vittoria per Samsung, non trovate?

FONTEbloomberg
Tommaso Calabrese
Classe 1990, pugliese e laureato alla triennale di Lingue straniere, attualmente iscritto alla specialistica in Traduzione. Appassionato fin da bambino di tecnologia e videogiochi, mi sono avvicinato al mondo Android nel 2011 quando ho acquistato il mio primo smartphone. Da allora è stato amore a prima vista.