samsungGli smartwatch sono dei dispositivi indossabili considerati ancora inutili e costosi da alcuni, ma amati e utilizzati da molti altri. Lo dimostrano le stime di vendita dell’ultimo anno, e in particolare dell’ultimo trimestre del 2014 che vede in Samsung il leader del settore.

Secondo gli ultimi dati di vendita rilasciati questa settimana, Samsung è stata l’azienda che ha venduto più smartwatch nel periodo Ottobre – Dicembre 2014. Il colosso coreano è infatti riuscito a piazzare ben 1.2 milioni di unità in tutto il mondo. Al secondo posto troviamo Pebble che ha venduto “appena” 700.000 smartwatch nello stesso trimestre, con Fitbit a chiudere il podio con 600.000 unità.

Samsung leader nel mercato degli smartwatch

samsung

Il grafico qui sopra mostra le vendite totale di smartwatch per le maggiori compagnie nell’ultimo trimestre del 2014. A parte Samsung che regna al primo posto, troviamo nomi noti come Sony (550.000 unità), Lenovo (500.000 unità) o LG (420.000 unità). Si tratta di buoni risultati ma ben lontani da quelli raggiunti dal colosso coreano.

Leggi anche:  Samsung nega il supporto ad una sua applicazione: molti utenti non ne saranno felici

Samsung offre infatti, a differenza dei diretti concorrenti, diversi smartwatch garantendo una discreta scelta: abbiamo dispositivi indossabili montanti Tizen, il sistema operativo proprietario dell’azienda, o anche dispositivi con il più conosciuto Android Wear di Google. Inoltre il nome dell’azienda è ormai fin troppo conosciuto nel mondo, e Samsung si è ormai ritagliata una fetta di mercato non indifferente che può competere direttamente con Apple.

Con il lancio dell’Apple Watch del rivale diretto di Samsung il prossimo 24 Aprile, la società provvederà sicuramente ad offrire nuovi dispositivi che usciranno nel corso dell’anno. Siamo curiosi di sapere come Samsung abbia intenzione di rispondere al colosso di Cupertino, che secondo le ultime stime di Strategy Analitics dovrebbe facilmente riuscire a piazzare ben 15 milioni di unità del suo nuovo dispositivo indossabile durante tutto il 2015.

VIA