samsung pay

Samsung Pay è stato presentato al Mobile World Congress 2015 durante l’annuncio dei nuovi Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge. Il servizio competerà con l’Apple Pay, ma alcuni fattori potrebbero determinare il sopravvento del sistema di pagamento dell’azienda sudcoreana.Samsung Pay è il servizio sviluppato da Sammy per consentire agli utenti di effettuare pagamenti tramite dispositivi mobili. Il produttore segue le orme di Apple che a Settembre presentò il suo sistema di pagamento. Quest’ultimo richiede appositi terminali POS con supporto della tecnologia NFC e di conseguenza si potrebbe verificare un rallentamento della diffusione del servizio in attesa che i titolari dei vari esercizi commerciali decidano di adottare anche questo specifico sistema. Il Samsung Pay invece utilizza terminali di lettura a banda magnetica diffusi tra il 90 % dei negozianti.

Samsung Pay esente dalla tassa sulle transazioni

Un nuovo rapporto proveniente dalla Corea sostiene che il servizio Samsung Pay, a differenza di Apple Pay, sarà esente dalla tassa di 0.0015 % addebitata all’utente per ogni transazione effettuata. Questa decisione potrebbe garantire al produttore sudcoreano un notevole vantaggio, rispetto alla concorrente, sui sistemi di pagamento mobile.

Leggi anche:  Galaxy Note 8, disponibile l'aggiornamento XXU4CRH5 che porta le AR Emoji e tante novità

Questa decisione sembrerebbe essere determinata dall’incontro che Samsung ha avuto con PayPal durante il quale potrebbero essere emersi gli elementi fondamentali per guadagnare quote di mercato e tra questi c’è sicuramente l’esonero dalla tassa sulle transazioni.

Samsung Pay è un sistema di pagamento rapido e sicuro che grazie alla sua maggior diffusione potrebbe rivoluzionare le transazioni che i consumatori effettuano ogni giorno.

Voi che ne pensate di questo nuovo servizio?

 

[Via]