rp_twitter-android.jpg

Coloro che utilizzano Twitter sul proprio cellulare effettuano un maggior numero di download di applicazioni rispetto a chi non ne fa uso.

In poche parole, gli utenti di Twitter, uno dei social network più noti, scaricano una maggiore quantità di software per i propri smartphone rispetto alla media. La famosa piattaforma dei cinguettii ha sempre attribuito una rilevanza elevata al mondo dei dispositivi mobili. Tutto ciò viene dimostrato anche dalla percentuale di utenti Twitter che accedono al social attraverso uno smartphone o un tablet, che corrisponde all’80%. Inoltre, il 90% delle visualizzazioni dei filmati e delle immagini sulla piattaforma viene riscontrato proprio mediante il mobile. I dati scaturiscono da un sondaggio effettuato dall’agenzia Nielsen.

Si tratta della dimostrazione lampante dell’interesse da parte dei fruitori dei servizi di Twitter nei confronti dell’ecosistema delle applicazioni, che viene sottolineato anche dal contenuto delle loro conversazioni sulla piattaforma stessa. Secondo quanto rilevato da una ricerca effettuata da Research Now, in Italia il 61% dei clienti dialoga sulle applicazioni più interessanti insieme ai propri amici e familiari. Tutto ciò viene confermato anche dal dato secondo il quale gli utenti Twitter scaricano un numero maggiore di applicazioni. Nel nostro paese, il 63% degli utilizzatori della piattaforma ha installato almeno un’app nel corso dell’ultimo mese. E le tipologie di tali programmi sono piuttosto variegate.

Leggi anche:  Twitter sta testando una funzione già presente in altri social network

Esiste quindi un collegamento palese tra l’uso di Twitter e il download e l’installazione di applicazioni per i dispositivi mobili. Poco meno di un italiano su due scarica un’applicazione dopo averla scoperta su Twitter, mentre un terzo si accorge di alcune applicazioni prima dei propri amici che non usano la piattaforma. Questa predisposizione al download viene confermata anche dal dato in base al quale l’utente medio italiano di Twitter è in possesso sul proprio dispositivo del 18% di applicazioni in più rispetto alla media di chi è fornito di uno smartphone, ed è anche più propenso a pagare per tali applicazioni. Infatti, il 47% di chi si trova nel social network è dotato di applicazioni a pagamento nel suo telefono.

Oltre alla scoperta e alla condivisione di app sulla piattaforma, gli utenti nostrani di Twitter sono spesso coloro che ne evidenziano le qualità e le funzioni. Gli utenti sono quindi anche ottimi ambasciatori. Gli sviluppatori e i distributori delle varie applicazioni stanno cercando di cogliere al volo questa opportunità e di rendere Twitter una vera e propria vetrina, che non serve soltanto per la presentazione e la promozione dei propri prodotti. Infatti, viene reso sempre più disponibile il download di un programma, che sia gratis o a pagamento, direttamente dal social network.