DSC03902~2

 

Da pochi giorni ci è giunto in redazione il Wiko Wax, smartphone presentato qualche tempo fa dall’azienda francese avente delle caratteristiche molto interessanti.

Wiko Wax: la recensione dello smartphone con SoC Nvidia Tegra 4i.

Wiko Wax, medio gamma dell’azienda Wiko lanciato qualche tempo fa. Nonostante non sia un dispositivo recente, abbiamo deciso di recensirlo per via delle caratteristiche interessanti ed in particolare del processore Nvidia Tegra 4i.

Estetica

DSC03908~1Dopo avervi parlato della confezione di vendita, negli ultimi giorni abbiamo avuto la possibilità di testarlo approfonditamente, iniziamo a parlare del Wiko Wax esaminandolo dal punto di vista estetico. Sulla parte anteriore troviamo tre tasti soft-touch ben retroilluminati, sensori di prossimità e luminosità, fotocamera da 5 Megapixel, led di notifiche e capsula auricolare.

Sulla parte posteriore troviamo una cover removibile in policarbonato con logo Wiko al centro, fotocamera da 8 Megapixel con flash led, microfono per la soppressione dei rumori ambientali e altoparlante di sistema. Sui bordi, costruiti in policarbonato, sono posti i pulsanti per il volume/accensione sul lato destro, microUSB e jack da 3.5mm superiormente e microfono sul lato inferiore.

Il Wiko Wax integra un display da 4.7 pollici, per questo le dimensioni sono abbastanza contenute: 140.1 x 67.5 x 8.8 millimetri, con un peso complessivo (batteria rimovibile inclusa) di 119 grammi.

Hardware

Il Wiko Wax presenta un display da 4.7 pollici HD con risoluzione a 1280 x 720 pixel. Lo schermo è di ottima qualità, i colori vengono ben riprodotti e l’angolo di visione raggiunge quasi i 180°.

Il processore è il Nvidia Tegra 4i, quad-core con frequenza di clock fissata a 1.7GHz, affiancato da una GPU Nvidia a 60 core e da 1 GB di Ram. Dai test effettuati, il Wiko Wax è riuscito a raggiungere oltre 29’000 punti su AnTuTu, un risultato decisamente sorprendente e interessante. Pensate, infatti, che provando ad avviare titoli del calibro di Asphalt 8, l’esperienza di gioco è stata davvero fluida, quasi al pari dei più grandi top di gamma di sempre.

Il Wiko Wax è un dispositivo Single SIM, in particolare è presente uno slot microSIM. Non si riscontra nessun problema di ricezione o di individuazione della rete, inoltre il dispositivo è dotato di connettività base: WiFi, bluetooth 4.0 e GPS.

Fotocamera

Sebbene sia uno di medio livello, la qualità generale, si è rivelata essere abbastanza discreta. Lo stesso discorso vale anche il comparto fotografico: da 8 megapixel (con autofocus e flash LED) per il componente posteriore e da ben 5 megapixel per quello anteriore.

Gli scatti della fotocamera posteriore sono abbastanza buoni soprattutto in condizioni di buona luminosità mentre quando si scatta in posti meno illuminati i dettagli diminuiscono notevolmente, mentre la fotocamera anteriore da 5 megapixel svolge eggreggiamente il proprio ruolo riuscendo a fare dei buoni selfie.

Software e memoria

Il Wiko Wax viene commercializzato con sistema operativo Android 4.4.2. Sebbene la versione non sia molto aggiornata, non abbiamo notato particolari lag nella navigazione tra i menu o nell’avviare le varie applicazioni. Wiko non ha applicato alcuna personalizzazione su questo dispositivo, quindi si avrà un’esperienza Android praticamente stock (sia nel centro notifiche, che nel menù impostazioni, messaggi e molto altro ancora).

Leggi anche:  Fastweb Mobile è impazzita e regala il nuovo Samsung Galaxy Note 9

Di applicazioni, invece, non ne abbiamo particolarmente di installate di default, se non le app di Google e la TegraZone.

Il dispositivo viene commercializzato nel taglio da 4GB di memoria interna, con la possibilità di espanderla tramite microSD fino a 32 GB. Questa viene originariamente partizionata in due parti: Archivio Interno da 1.97 GB e Memoria Telefono da 499 MB, per un totale, di memoria effettivamente a disposizione, di circa 2.47 GB. Nonostante la memoria sia molto scarsa Wiko ha risolto questo problema permettendo di scaricare le app e tutti i dati direttamente all’interno della scheda microSD senza dover passare per la memoria interna, quindi se la memoria interna dovesse esaurirsi sarà comunque possibile installare tranquillamente le vare applicazioni.

Batteria e Connettività

sotto scocca

La batteria interna removibile è da 2000mAh, la batteria è in linea con il tipo di dispositivo. Dai nostri test, però, considerata una connessione dati/WiFi sempre attiva, messaggistica intensa, navigazione web e chiamate per circa 30 minuti al giorno, siamo riusciti a tenere la carica per poco meno di una giornata. Una durata insoddisfacente dovuta, probabilmente, da un processore troppo energivoro.

Parlando di connettività, invece, non abbiamo riscontrato particolari problemi nella ricezione della connessione dati, WiFi o bluetooth. L’altoparlante per le chiamate è ottimo, i nostri interlocutori non ci hanno segnalato alcun problema.

Conclusioni

Il Wiko Wax si è dimostrato un ottimo smartphone nel complesso con cui poter telefonare e scattare foto senza problemi, ma il vero punti di forza dello smartphone sono il display molto bello e definito, e il processore molto performante ma anche molto energivoro. L’unico vero difetto è l’autonomia scarsa, ma se non avete particolari esigenze software e di autonomia lo smartphone è consigliato.

Il Wiko Wax è acquistabile su Amazon.it a circa 180 euro spese di spedizione incluse.

Ecco a voi la video recensione dello smartphone: