Samsung Galaxy S6, Galaxy S6 Edge e HTC One M8 messi a confronto i nuovi top di gamma su caratteristiche tecniche e prezzo dopo la presentazione ufficiale al MWC 2015 di Barcellona.

Galaxy S6 vs One M9

Samsung Galaxy S6, con la variante Edge, e l’HTC One M9 sono stati presentati ufficialmente, design e caratteristiche non sono più un mistero e possiamo mettere a confronto due dei top di gamma più attesi del MWC 2015.

Per entrambi, o i tre device, sono molte le novità, ma non sono mancate le critiche. Come si può capire facilmente è praticamente impossibile accontentare tutti, vediamo prima il confronto delle caratteristiche e poi cerchiamo di capire se le critiche o parte di esse sono fondate.

Caratteristiche Samsung Galaxy S6 (Edge) HTC One M9
Display SuperAMOLED QHD da 5.1 pollici e 577PPI IPS FullHD da 5 pollici e 440PPI
Processore Exynos 7420 octa core a 64 bit a 14nm FinFet a 2,1GHz Snapdragon 810 octa core a 64 bit a 2GHz
GPU ARM Mali T760 Adreno 430
RAM 3GB 3GB
ROM 32/64/128GB 32GB
Versione Android 5.0.2 Lollipop 5.0.2 Lollipop
Dimensioni 143.3 x 70.8 x 6.8 (142.1 x 70.1 x 7) mm 144.6 x 69.7 x 9.61 mm
Peso 138 (132) grammi 157 grammi
Fotocamera posteriore 16MP F1.9 OIS 20MP F2.2
Fotocamera anteriore 5MP 4 Ultrapixel
Batteria 2550 (2600) mAh 2840 mAh
Prezzo 699/799/899 (843/949/1049)€

749€

HTC e Samsung hanno scelto di adottare per i loro device SIM in formato nano, con i Galaxy S6 si perde la possibilità di espandere la memoria tramite microSD cosa invece possibile con One M9. Entrambi i device sono realizzati in alluminio senza possibilità di rimuovere la batteria fatto, questo, che ha portato non poche critiche ai device dell’azienda sudcoreana. Critiche che non sono mancate anche per HTC che continua a mantenere un design identico a quello dei modelli precedenti M7 ed M8.

Netto, invece, il cambiamento di rotta per quanto riguarda la fotocamera del One M9 che porta nella parte anteriore quella che il One M8 monta nella parte posteriore con i fatidici Ultrapixel e ora nella parte posteriore troviamo una fotocamera da ben 20MP. La fotocamera posteriore è in grado di registrare video in 4K su tutti e tre i device, quella anteriore in FullHD.

Leggi anche:  Dormire con lo smartphone accanto alla testa: quali sono rischi (e come evitarli)

Uno dei punti fondamentali per i device è certamente la durata della batteria che su tutti e tre è inferiore a quanto ci hanno abituati le aziende negli ultimi tempi. Samsung ha certamente fatto un ottimo lavoro con i Galaxy della nuova gamma A che riescono ad avere una lunga durata con batterie con amperaggi non elevati e crediamo, ovviamente va valutato in prima persona, che anche sui nuovi Galaxy S6 troveremo la stessa ottimizzazione anche grazie al processore Exynos che dovrebbe aiutare in tal senso nonostante il display QHD, non possiamo essere altrettanto ottimisti per quanto riguarda la durata della batteria per il One M9. Tutti hanno batterie non removibili e se sia o no un fatto negativo dipende dalla durata, se non arrivano a fine giornata le critiche sono condivisibili, ma se le ottimizzazioni consentono di arrivare a sera o addirittura di superarla non trovo nulla da criticare.

Una mancanza che si può contestare a Samsung è quella della microSD a cui si può sopperire con i tanti servizi cloud presenti sul Play Store sia di Google ad esempio con Drive che con quelli di terze parti. Oltre alle app Google e Samsung, sono preinstallate anche Skype, OneNote e OneDrive con 115 GB per due anni.

Altra questione fondamentale riguardante i nuovi top di gamma è il prezzo per tutti in linea con le versioni precedenti e con un 150€ in più per la versione Edge dell’S6. A parità di storage interno l’M9 costa 50€ in più nel nostro Paese, Samsung ha fatto sapere che cercherà di mantenere una politica dei prezzi in modo che i nuovi top di gamma Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge non perdano rapidamente il loro valore.