Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarciSamsung Galaxy S6 verrà ufficialmente presentato domani 1 Marzo durante il Mobile World Congress di Barcellona. Il nostro staff è già lì sul posto ed è pronto ad informarvi su tutte le novità che verranno fuori in questi giorni. Il top di gamma dell’azienda coreana è uno dei dispositivi più attesi dell’evento, soprattutto perché sembrerebbe proprio che Samsung voglia distanziarsi da ciò che ha offerto finora. In questo articolo vogliamo fare un riassunto delle 10 cose che dobbiamo aspettarci dall’attesissimo Samsung Galaxy S6.

Quest’anno Samsung vuole davvero fare le cose in grande, e il suo Samsung Galaxy S6 dovrebbe essere un enorme passo avanti rispetto ai suoi predecessori. Sono tante le novità, e l’attesa è davvero alle stelle. Cominciamo, allora:

1. DESIGN RIVISITATO

Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarci

 

Il nome in codice del Samsung Galaxy S6 deciso dal colosso coreano è stato “Project Zero”, nome perfetto per ciò che avevano in mente: il dispositivo avrà infatti un aspetto completamente diverso rispetto ai modelli che l’hanno preceduto. Per prima cosa Samsung ha abbandonato definitivamente la plastica a favore di metallo e alluminio che daranno al device un aspetto più premium. Il Galaxy S6 potrebbe essere davvero il dispositivo più elegante e raffinato mai prodotto dall’azienda, sebbene probabilmente molto simile al suo diretto rivale iPhone 6.

2. TOUCHWIZ PIU’ LEGGERA E USER FRIENDLY

Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarci

L’interfaccia tanto criticata di Samsung, la TouchWiz, è stata completamente ridisegnata per renderla ancora più user friendly. Tutto il bloatware tipico dei dispositivi di questa azienda è stato eliminato, e il Samsung Galaxy S6 presenterà solo due applicazioni Samsung preinstallate. Inoltre verrà introdotto il supporto ai temi, che ci permetteranno di cambiare icone, barra delle notifiche, suoni e sfondi in maniera rapida senza dover installare launcher di terze parti.

3. PROCESSORE EXYNOS 64 BIT

Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarci

Quest’anno Samsung sarà l’unica azienda a non dotare il suo top di gamma del famoso Snapdragon 810 di Qualcomm, optando per una cpu proprietaria, l’Exynos 7420. Lo Snapdragon 810 soffre infatti di seri problemi di surriscaldamento, e per evitare problemi il colosso coreano ha ben pensato di rimpiazzarlo con un processore altrettanto performante, se non migliore. I benchmark mostrano infatti come la soluzione pensata da Samsung sia assolutamente strabiliante, quindi niente dal temere sul fronte hardware!

4. DISPLAY DA 5.1 POLLICI QHD

Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarci

 

Samsung Galaxy S6 sarà dotato di uno strabiliante schermo da 5.1″ con risoluzione QHD (1440×2560 pixel), con una densità di ben 576 ppi. Samsung è sempre stata una maestra in fatto di schermi, come abbiamo potuto notare con il suo Galaxy Note 4, considerato come il miglior smartphone attualmente sul mercato proprio per via del suo display eccezionale. Sicuramente anche stavolta il colosso coreano non ci deluderà.

5. FOTOCAMERA DA 16 O 20 MPX.

Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarci

Il Samsung Galaxy S6 sarà dotato di una fotocamera posteriore da 16 o 20 mpx. Tuttavia ciò che conta non sono i megapixel ma la qualità del sensore, che l’azienda ha notevolmente migliorato con il suo Galaxy Note 4. Un buon sensore, con l’aggiunta delle nuove API fotocamera introdotte con Android Lollipop, potrebbe portare ad una fotocamera di altissimo livello in grado di salvare anche immagini in formato RAW, tanto amate dai fotografi professionisti. Per quanto riguarda la fotocamera anteriore, il sensore sarà da 5 mpx.

6. NUOVI AURICOLARI

Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarci

 

Una foto emersa in rete oggi mostra l’estetica dei nuovi auricolari introdotti da Samsung: somigliano molto alle EarPods di Apple. Non si sa altro al riguardo, e non mancheremo di tenervi informati.

7. RICARICA WIRELESS

Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarci

 

La ricarica wireless era una possibilità opzionale già introdotta da Samsung con il suo S4 ed S5. Con Samsung Galaxy S6 questa opzione verrà resa di default per la prima volta, il che potrebbe aiutare a diffondere questa utile funzione. Il colosso coreano ha anche creato un caricatore che verrà venduto insieme al dispositivo, dall’aspetto circolare.

8. MEMORIA INTERNA FINO A 2.7 VOLTE PIU’ VELOCE

Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarci

 

Recentemente Samsung ha dichiarato di aver realizzato una memoria flash ultra veloce, basata sullo standard UFS 2.0, capace di arrivare ad una velocità di calcolo fino a 2.7 volte maggiore. Attualmente questa memoria flash è in fase di produzione nei tagli da 32, 64 e 128GB, quindi è lecito aspettarsi che il Samsung Galaxy S6 sarà dotato di questa memoria.

9. NESSUNA RESISTENZA ALL’ACQUA

Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarci

Samsung fa marcia indietro, e dopo aver reso impermeabile il suo Galaxy S5, ha tolto questa possibilità per il nuovo arrivato. Da un lato il dispositivo ne guadagna in design: niente più sportellini per coprire prese usb e ingresso per le cuffie. Ma dall’altro lato se il vostro dispositivo cade in acqua, potete pure salutarlo!

10. NUOVO SENSORE PER LE IMPRONTE E NUOVO METODO DI PAGAMENTO

Samsung Galaxy S6: dieci cose che dobbiamo aspettarci

Samsung introdurrà un nuovissimo e rinnovato sensore per le impronte digitali senza dire addio al classico tasto home, tipico dei dispositivi della casa coreana. Non ci è ancora dato sapere in cosa si differenzierà dal sensore montato sul Galaxy Note 4. Inoltre, voci circolate nelle ultime settimane vedrebbero Samsung al lavoro su un nuovo metodo di pagamento che andrà a contrastare l’Apple Pay del colosso di Cupertino.

 

Siamo giunti alla fine di questo articolo. Il Samsung Galaxy S6 verrà ufficialmente svelato al mondo domani. Siete carichi?

VIA