Snapdragon

Lo Snapdragon 810 smentisce i rumors su una possibile crisi e rilancia. Il processore è già pronto per essere installato in oltre 60 prodotti nel 2015. Nonostante il recente abbandono da parte di Samsung, con il suo mancato utilizzo sul prossimo Galaxy S6Qualcomm non si ferma, ma parte al contrattacco. Il produttore americano è pronto a fornire con il proprio processore Snapdragon 810 oltre 60 dispositivi mobili nuovi di zecca nel corso del 2015.

Tra gli smartphone già sicuri di montare tale apparecchio, bisogna annoverare il cinese Xiaomi Mi Note Pro e il prossimo LG G Flex 2. Ma la lista appare nettamente più ampia e l’810 sembra aver soddisfatto già un gran numero di produttori. Tutto ciò grazie all’inserimento di nuove funzioni interessanti, a prestazioni molto elevate e ad un intrattenimento assicurato.

Snapdragon 810 è già stato elogiato da numerose case di telefonia, tra le quali MotorolaMicrosoftSony. Un prodotto che segna un punto di rottura con il passato, anche per una connettività pressoché perfetta, in grado di raggiungere una velocità di 450 Mps. Inoltre, il supporto funge per macchine fotografiche che contengono un sensore fino a 55 Megapixel, le prestazioni si mantengono al massimo a 64 bit grazie al Quad Core del processore ed è possibile una registrazione ed una riproduzione dei video fino a 4K.

Leggi anche:  Samsung Music: suggerimenti per Spotify e un nuovo design

Soddisfatto il vicepresidente esecutivo di Qualcomm Murphy Renduchintala, che ha sottolineato l’importanza di una fiducia incassata da numerosi partner, in grado di portare “un fortissimo contenuto in termini innovazione nei confronti dei propri utenti, alla ricerca di un’esperienza mobile di alto livello“. Vedremo chi ha scelto di affidarsi al nuovo Snapdragon 810.