Whatsapp

WhatsApp è IL servizio di messaggistica più popolare al mondo. Gli utenti però non si limitano ad utilizzare la classica app ma spesso ricorrono ad app di terze parti per avere non funzioni o, peggio, per non pagare il servizio. Per evitare questo abuso, app come Whatsapp+ e WhatsappMD sono state bloccate con conseguente ban di 24 per gli utenti.I client citati infatti, non sono ne sicuri ne legali (infatti non si trovano sul Play Store). Questo perchè gli sviluppatori prendono l’app in questione e la ricompilano, eliminando ed aggiungendo alcune cose e violando le normative imposte da Whatsapp.

Come già annunciato quindi, gli sviluppatori della piattaforma “originale” hanno bannato per ben 24 ore tutti gli account che risultavano collegati con WhatsApp+ e con WhatsappMD (Material Design).

Gli utenti, a quanto pare (confermate voi nel box dei commenti sotto o sui nostri social network), hanno ricevuto un avviso accompagnato da un timer di 24 ore come mostrato in testa l’articolo.
Al momento, ciò che resta da fare è scaricarWhatsApp-Plus-ban-264x470e l’app ufficiale ed attendere la fine del ban. Se non seguirete la procedura rischiate di essere bannati definitivamente.

Leggi anche:  Fastweb Mobile: nuovo smartphone Android a soli 5 euro al mese con 20 GB in 4G

Una risposta giunge anche dal proprietario di Whatsapp+ che consiglia di scaricare la versione ufficiale ma che prepara la carica, dichiarandosi già al lavoro su una patch.

Quello che vi consigliamo noi è di installare immediatamente Whatsapp (qui sotto il badge) qualunque sia il vostro client di terze parti dato che la lotta a quest’ultimi, sembra appena iniziata.

[pb-app-box pname=’com.whatsapp’ name=’WhatsApp Messenger’ theme=’discover’ lang=’it’]

via