thl t6 pro

THL T6 Pro, la recensione del miglior smartphone cinese a meno di 100 euro. Sarà davvero così? scopriamo assieme l’ultimo ‘gioiellino’ realizzato da THL, nota azienda orientale che da tempo produce ottimi smartphone per il mercato globale, e venduto da Chinavasion.com. 

Recensione THL T6 Pro: il miglior smartphone cinese a meno di 100 euro

Con la crisi che incombe e attanaglia il mondo intero, moltissimi utenti sono alla ricerca dei migliori smartphone low-cost, in modo da poter sempre utilizzare un cellulare, ma allo stesso tempo, risparmiare. In questi giorni abbiamo acquistato su Chinavasion.com l’ultimo THL T6 Pro, lo smartphone definito dai più come il migliore prodotto cinese a meno di 100 euro. Sarà davvero così?

Estetica

thl t6 pro

Dopo avervi raccontato tutto il contenuto della confezione originale nel nostro unboxing, partiamo subito con il parlare dell’estetica. Il dispositivo presenta un display con diagonale da 5 pollici, pertanto le dimensioni risultano essere nella norma: 71.6 x 143.9 x 8.2 millimetri.

La forma è parecchio ‘squadrata’, quindi dimenticatevi qualsiasi curva sinuosa vista precedentemente in dispositivi Samsung o quant’altro; con il THL T6 Pro vi sembrerà di avere tra le mani un vero e proprio ‘rettangolo’. Sulla parte anteriore non è stato posizionato alcun tasto fisico, gli unici sono ‘on-screen’ e riguardano sempre il tasto ‘Home’, per ‘tornare indietro’ o aprire il menu.

Viceversa, sulla parte posteriore del device, troviamo la fotocamera principale con il piccolo flash LED ed il marchio THL. La cover, realizzata in plastica, è fortunatamente removibile, pertanto, nel caso in cui si dovesse danneggiare la batteria, potrà essere rimossa senza particolari problemi.

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”6105250203700924833″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”13″ align=”center” max=”100″]

Hardware

Il THL T6 Pro presenta un display da 5 pollici con risoluzione a 1280 x 720 pixel, uno schermo sicuramente di buone dimensioni, ma che nella qualità non trova particolarmente il suo punto forte. A prima vista potrebbe apparire come un componente molto colorato e di buona fattura, ma se studiato a fondo, in effetti è possibile notare una certa trascuratezza nei dettagli ed una riproduzione dei colori abbastanza ‘opacizzata’. La conclusione è una sola, il display vale il prezzo a cui è commercializzato lo smartphone: meno di 100 euro.

Il processore è un octa-core MediaTek MT6592M con frequenza di clock a 1.4 GHz. Al solito, nel tentativo di risparmiare il più possibile, le aziende corrono ai ripari scegliendo processori di stampo MediaTek. Così è stato anche per THL; il componente installato è di buona qualità, naturalmente non può essere paragonato ad un Qualcomm o ad un Exynos, ma nel suo piccolo riesce a svolgere il proprio lavoro in maniera più che sufficiente. Dai nostri test è stato possibile notare il raggiungimento di circa 27’000 punti su AnTuTu, un risultato più che ottimo, sempre considerando la fascia di prezzo a cui viene commercializzato. Provando, ad esempio, ad avviare anche titoli del calibro di Asphalt 8, il THL T6 Pro non ha riscontrati particolari difficoltà nell’esecuzione, se non qualche piccolo lag ogni tanto.

Il dispositivo è Dual SIM, ovvero permette l’installazione di due differenti SIM contemporaneamente. Nel caso del THL T6 Pro abbiamo la possibilità di integrare una microSIM ed una SIM di vecchia data (quelle di grandi dimensioni per intenderci). Dai vari test non abbiamo notato difficoltà nella gestione, naturalmente ad ogni messaggio è possibile selezionare quale SIM utilizzare e, allo stesso tempo, scegliere anche tramite quale sfruttare la connessione dati.

Concludono le specifiche tecniche 1 GB di RAM e tutta la connettività base: GPS, bluetooth, WiFi e Radio FM.

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”6105235205872854513″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”13″ align=”center” max=”100″]

Fotocamera

THL T6 Pro

Nella recensione del THL T6 Pro abbiamo anche provato la fotocamera, un componente principale da 8 megapixel (con flash LED), confrontato con un secondario da 2 megapixel. L’applicazione, in sé, è praticamente identica a quella vista sulla maggior parte dei terminali Android, parlando invece della qualità, presenta decisamente delle differenze.

In condizioni di scarsa luminosità, al buio o in casa, gli scatti sono tutt’altro che interessanti, anzi, nel nostro caso (nonostante fosse selezionato), il flash non ha quasi mai funzionato. Sebbene, nelle impostazioni, avessimo volontariamente selezionato l’utilizzo del flash, all’atto dello scatto effettivo, poche volte è partito correttamente.

Viceversa, in condizioni di grande luminosità (o all’esterno), il THL T6 Pro si è comportato normalmente. La qualità degli scatti non è eccellente, ma nel complesso, considerato sempre lo smartphone da poco meno di 100 euro, è stata in linea con le aspettative. Di seguito trovate tutti i nostri test.

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”6105236691755394401″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”13″ align=”center” max=”100″]

Sistema operativo e memoria

THL T6 Pro

Il sistema operativo è ovviamente Android aggiornato alla versione 4.4.2. L’azienda non ha attuato particolari personalizzazioni software, pertanto non troverete launcher o menu diversi dal solito. Parlando invece di app preinstallate, nel nostro THL T6 Pro abbiamo trovato pochissime Google Apps (Hangout, YouTube, Gmail, Maps e Play Store), accompagnate dalla presenza di applicazioni come la ‘mitica’ Torcia, Skype, Du Speed Boster e poche altre.

La scelta è chiara, offrire all’utente la più ampia possibilità di personalizzare il terminale e, dobbiamo ammetterlo, è stato più che apprezzato. Quest’idea viene trasmessa direttamente anche sulla memoria interna effettivamente utilizzata: circa 3 GB. In altre parole, lo smartphone viene commercializzato con memoria nel taglio degli 8GB (espandibili fino a 32GB tramite microSD), da cui togliere circa 3GB di applicazioni pre-installate, per un totale di 5GB effettivamente utilizzabili. Utile no?

Batteria

THL T6 Pro

La batteria interna (rimovibile) è da 1’900 mAh; in effetti, considerando i tipi di componenti che, tutt’oggi, circolano sul mercato, il THL T6 Pro sembra essere abbastanza carente nella batteria. Da una più approfondita analisi, invece, abbiamo notato che la durata è più che sufficiente.

Considerando un utilizzo ‘normale’ (messaggistica intensa, connessione dati sempre attiva, notifiche attive e poca navigazione in rete), il terminale è riuscito a resistere per 2 giorni interi. Viceversa, nel caso in cui doveste iniziare a giocare un po’ più spesso, la batteria si ridurrà sino a circa 1 giorno e mezzo.

Conclusioni

THL T6 Pro

In conclusione il THL T6 Pro è un discreto terminale in line con il prezzo a cui viene commercializzato, tra gli aspetti positivi troviamo:

  • Prezzo veramente ridotto
  • Buon processore
  • Buona memoria interna

Tra quelli negativi, invece:

  • Display non all’altezza
  • Fotocamera scadente in condizioni di scarsa luminosità
  • Estetica non troppo accattivante

Prezzo:

[wp_search_xml_best_price keywords=”t6 pro”]

Se siete alla ricerca di uno smartphone per cui spendere meno di 100 euro, allora il THL T6 Pro è sicuramente lo smartphone che fa al caso vostro. Nella speranza che la recensione del THL T6 Pro vi sia piaciuta, per maggiori informazioni collegatevi al sito di Chinavasion.com. Di seguito invece trovate la nostra video recensione completa.