MiNote

L’evento Pechinese di Xiaomi è terminato ed “habemus flagships”. La società cinese ha infatti rivelato i due smartphone che andranno a contrastare il dominio di Samsung ed Apple: il MiNote ed il MiNote Pro. Non si tratta del successore del Redmi Note ma di due dispositivi di fascia alta con display da 5,7 pollici e con il miglior hardware disponibile (il MiNote Pro).Il MiNote monta un display da 5,7 pollici Full HD JDI rivestito dal Gorilla Glass 3D Curved (simile a Note 4 ed iPhone 6 Plus), un processore Snapdragon 801, 3GB di RAM, fotocamera posteriore da 13MP con OIS, fotocamera frontale da 4MP con 2-micron pixel (come gli UltraPixels di HTC per intenderci), una batteria da 3.000 mAh con ricarica veloce e LTE dual-SIM (dual stand-by).

Se parliamo di Xiaomi non possiamo non parlare di prezzo: il MiNote sarà disponibile per 2.299 yuan (315€) nella versione con 16 GB di memoria ed a 2799 yuan (380€) per il modello da 64GB.

Leggi anche:  Google Pixel 3 XL, la riparabilità è scarsa secondo iFixit

Arriviamo adesso a quello che potrebbe essere definito il miglior smartphone al mondo. Xiaomi MiNote Pro è un device veramente avanzato con tutte le ultime tecnologie presenti.
Si discosta dal MiNote per il display con risoluzione 2K (2560×1440 pixel con 515 ppi), lo Snapdragon 810 a 64 bit, i 4GB di RAM e l’LTE-Cat 9 /per una velocità di download fino a 450Mbps).

Anche MiNote Pro ha un prezzo competitivo, ma ovviamente più alto, di 3299 yuan (450€).

La disponibilità del MiNote è stata fissata per il Q2 di quest’anno (a Singapore) mentre per il MiNote Pro dovremo attendere altre informazioni da Xiaomi nelle prossime settimane.

via