lg active banding

Durante il CES 2015 LG ha presentato un nuovo smartphone con schermo curvo P-OLED ovvero il G Flex 2, ma sarà la sola novità di questo evento?

LG ha mostrato, in una presentazione esclusiva per i suoi partner, la nuova tecnologia “Active Bending” ovvero con display curvo su entrambi i bordi battendo sul tempo Samsung.

LG realizza un Display “Active Bending”

Il produttore coreano LG ha esordito al CES 2015 di Las Vegas con la presentazione del nuovo G Flex 2 che rispetto al suo predecessore è migliorato notevolmente soprattutto nella costruzione del display che è la peculiarità di questo smartphone. Si tratta infatti di un pannello Plastic-Oled curvo di altissima qualità e ciò dimostra che LG è in grado di essere un’azienda leader nel settore. Ma da quanto emerso non è l’unica novità che l’azienda coreana ha realizzato, infatti LG ha organizzato presso l’hotel Bellagio di Las Vegas uno showroom privato dedicato ai partner commerciali per mostrare il prototipo del nuovo display “Dual-Edge” al quale è stato dato il nome di “Active Bending”.

Leggi anche:  LG a capofitto nell'intelligenza artificiale: al CES 2019 le prime tecnologie

Nelle scorse settimane si era parlato della possibilità che il nuovo Samsung Galaxy S6 potesse avere anche una variante con display curvo su entrambi i bordi, se questa indiscrezione fosse vera Samsung sarebbe stata batutta sul tempo da LG che ha già mostrato il suo modello di schermo Active Bending e sembrerebbe che nel breve periodo potrà essere lanciato sul mercato attravero uno smartphone prodotto in collaborazione con Xiaomi.

Il display mostrato durante l’esposizione ha una diagonale di 6” con risoluzione di “soli” 720p ovvero HD, ovviamente essendo un prototipo prodotto al solo scopo di mostrare la nuova tecnologia, non vuol dire che LG non riesca a realizzare un display più definito che potrebbe essere montato su una ipotetica variante del nuovo LG G4 andando così a contrastare la strategia di Samsung.

Via