lg g pad 8.0

LG G Pad 8.0, il tablet da 8 pollici recentemente rilasciato sul mercato da LG, è finalmente arrivato anche in redazione e, dopo alcuni giorni di prova e di testing, siamo pronti per scrivere la recensione completa realizzata dallo staff di Tecnoandroid.it.

LG G Pad 8.0: la recensione

Grazie alla nostra collaborazione con LG, in questi giorni è stato recapitato in redazione l’ultimo LG G Pad 8.0, il tablet da 8 pollici con Knock Code. Immediato è stato il nostro unboxing, e oggi, dopo alcuni giorni di test, eccovi la recensione completa.

Estetica

lg g pad 8.0

Il LG G Pad 8.0 presenta un display da 8 pollici, quindi effettivamente le dimensioni sono leggermente lontane dai soliti dispositivi con diagonali da 7 o 10.1 pollici. Nello specifico il dispositivo qui recensito è di 210,8 x 124,2 x 9,9 millimetri di spessore; la scelta di LG è ricaduta sul non voler realizzare un tablet con cornici troppo ‘marcate’ per questo motivo, nella sua quasi interezza, la parte anteriore del device sarà ricoperta dallo schermo effettivamente utilizzabile.

La cover posteriore (non rimovibile), è realizzato completamente in plastica opaca; scelta che rende piacevole il tablet al tatto e, allo stesso tempo, gli conferisce anche un aspetto decisamente più elegante rispetto ad una parte posteriore in plastica lucida. Altra caratteristica importante riguarda la presenza di bordi arrotondati; LG è sempre stata famosa per la realizzazione di prodotti ‘non spigolosi’, così è stato anche per LG G Pad 8.0. Il dispositivo presenta una forma abbastanza arrotondata, molto piacevole al tatto e veramente portabile.

Il peso è di circa 342 grammi, nella media per un tablet di queste dimensioni, ma che non è accompagnato da una buona robustezza. In effetti, considerata la cover posteriore in plastica ed i bordi non troppo prominenti, il prodotto non sembra essere troppo resistente, anzi la paura che, una volta caduto, possa rompersi in mille pezzi, è molto viva.

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”6090600899485157617″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”13″ align=”center” max=”100″]

Hardware

lg g pad 8.0

Il LG G Pad 8.0 presenta un display ad 8 pollici IPS con risoluzione a 1280 x 800 pixel, 16 milioni di colori e 188 PPI. Tecnicamente lo schermo installato non è entusiasmante, la risoluzione è nella media, ma se considerate i PPI, notate che la qualità è molto bassa rispetto ai ‘top di gamma’. Nella pratica, invece, siamo rimasti abbastanza soddisfatti dalla qualità generale; il tablet ha sempre risposto in maniera accettabile ai nostri comandi, senza particolari ritardi. I colori non saranno eccellenti, ma comunque sono di livello sicuramente superiore alla maggior parte degli entry level attualmente sul mercato.

Il processore è un Qualcomm Snapdragon 400 APQ8026 con frequenza di clock a 1.2GHz, accompagnato da una GPU Adreno 305. La scelta di ricorrere ad un Qualcomm è sicuramente apprezzabile (ricordate che i low-cost sono i MediaTek), ma allo stesso tempo è stato installato il meno costo fra i numerosi prodotti della suddetta azienda. Ecco allora che lo Snapdragon 400 è un buon processore, ma non in grado di fornire prestazioni particolarmente elevate. Il tutto si tramuta in soli 17’824 punti raggiunti su AnTuTu, un risultato tutt’altro che interessante, se considerato che un normale entry level è quasi in grado di raggiungere almeno 20’000 punti. Tuttavia, al solito, siamo ben consapevoli che la potenza di un processore non può in nessun modo essere valutata solo ed esclusivamente nell’esecuzione di un test benchmark, ecco allora che abbiamo installato due applicazioni: Asphalt 8 e Candy Crush Saga. Nel primo caso, il terminale è riuscito ad avviarlo senza particolari problemi; l’esecuzione del gioco non è stata perfettamente fluida, dobbiamo ammetterlo, in alcune situazioni il terminale ha ‘laggato’ mostrando alcuni piccoli scatti. Parallelamente, invece, nella pura partita (quando la macchina correva per intenderci), non sono stati riscontrati particolari problemi. Lo stesso discorso vale per Candy Crush Saga, con la piccola (o grande) differenza che con il suddetto titolo, nessun lag o scatto, l’unico problema è un display non troppo performante.

Concludono le specifiche tecniche solo 1 GB di RAM e le connettività base WiFi, bluetooth 4.0 e microUSB 2.0.

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”6090615137666871857″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”13″ align=”center” max=”100″]

Leggi anche:  YouTube, svelate tutte le novità in arrivo con il nuovo aggiornamento

Fotocamera

Sebbene in un tablet la fotocamera non sia un componente così fondamentale, il LG G Pad 8.0 presenta dimensioni inferiori alla media, per questo motivo risulta essere particolarmente portabile e quindi più accessibile anche ad eventuali fotografie. Il terminale integra un componente principale da, purtroppo, soli 5 megapixel, con fotocamera anteriore da 1,3 megapixel.

Il comparto fotografico è davvero il tallone di achille di questo tablet, la scelta di LG è di quelle che difficilmente riusciremo a dimenticare. I risultati ottenuti sono tutt’altro che interessanti, come potete notare dalle immagini sottostanti, la qualità degli scatti non è eccellente (per un dispositivo commercializzato a 200 euro), anzi a volte addirittura al di sotto della media. La fotocamera principale cerca di fare del proprio meglio, e in alcune macro riesce a sfornare buoni scatti, ma in condizioni di scarsa luminosità (o ancora peggio al chiuso), mostra tutti i propri limiti. Se state cercando un dispositivo che possa scattare anche delle buone istantanee, allora il LG G Pad 8.0 non fa assolutamente per voi.

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”6090607005625185297″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”13″ align=”center” max=”100″]

Software, memoria interna e connettività

lg g pad 8.0

Il nostro LG G Pad 8.0, sulla carta, è commercializzato con 16GB di memoria interna (espandibile tramite microSD), tuttavia si è perfettamente a conoscenza della grande personalizzazione software da parte di LG, ecco allora che lo spazio effettivamente a vostra disposizione si riduce a ‘soli’ 10GB (nel nostro caso installando praticamente solo Asphalt 8 siamo arrivati addirittura a 8.43GB).

Il sistema operativo installato è Android 4.4.2 con nessuna ROM o launcher pre-installati. Le personalizzazioni, come indicato poco sopra, sono molte, ma riguardano solamente una serie di software che troverete già installati; ad esempio QPair (per accoppiare un telefono ed un tablet e farli suonare nel caso non vi ricordaste dove li avete messi), QuickRemote (per trasformare il tablet in un vero e proprio telecomando per la TV), Polaris Office 5 (suite per la creazione e l’editing di documenti), LG SmartWorld (per la comunicazione con le Smart TV) e la suite di Google al gran completo. Non temete, quando acquistate il LG G Pad 8.0 sarete ben forniti anche dal punto di vista software. Interessante è la scelta di inserire il Knock Code, il nuovo sistema di sblocco del dispositivo introdotto con il G3; in altre parole, se volete, per sbloccare il tablet dallo standby potrete impostare una sequenza di ‘pressioni’ sullo schermo.

Parlando di connettività, invece, il terminale viene venduto con la componentistica base: WiFi, bluetooth e microUSB. Dispiace per l’assenza del chip GPS, sicuramente sarebbe tornato utile quando non vi trovate a casa.

Batteria

Il LG G Pad 8.0 integra una batteria da 4’200 mAh (naturalmente non rimovibile). A prima vista potrebbe apparire come un componente veramente capiente, ma ricordate che stiamo pur sempre parlando di un tablet, un dispositivo con un display da 8 pollici (e quindi che richiede un quantitativo di energia decisamente maggiore rispetto agli smartphone). Precisato questo, dobbiamo ammettere di essere rimasti abbastanza soddisfatti dalla durata complessiva della batteria, considerando un utilizzo medio: 1 ora di gaming al giorno, WiFi 0 3G sempre accesi, circa 30 minuti di chiamate al giorno e navigazione web di 2/3 ore. Il terminale è riuscito a mantenere la carica per circa 2 giorni, in altre parole con il 100% di carica alla mattina, siamo stati costretti a ricaricarlo alla sera del giorno successivo.

Naturalmente, la durata della batteria dipende direttamente da come utilizzate il dispositivo, pertanto potrebbe cambiare nel corso del tempo o se ne avete fatto un utilizzo differente rispetto a quello indicato poco sopra.

Conclusioni

lg g pad 8.0

In conclusione il LG G Pad 8.0 è un buon tablet con aspetti positivi:

  • Marchio LG con grandi personalizzazioni software
  • Buon processore, anche se non in grado di raggiungere elevatissime prestazioni
  • Discreto display

e diversi aspetti negativi:

  • Fotocamera tutt’altro che interessante
  • Solo 1 GB di RAM

Prezzo:

[wp_search_xml_best_price keywords=”g pad 8.0″]

Il terminale, ad oggi, può essere acquistato in rete ad un prezzo che si aggira attorno ai 199 euro (a nostro dire forse un po’ troppo rispetto alle caratteristiche stesse). Di seguito trovate la nostra recensione video.