PASSARE DA IPHONE A ANDROID

Sicuramente molti possessori di iPhone, a parte i fanboy Apple si chiederanno ma cosa offre Android rispetto ad un iPhone? Di certo la curiosità c’è, non nascondo che anche io qualche anno fa possedevo un dispositivo Apple, per la verità ne ho posseduti due, un iPhone 3G e un iPhone 4, ma poi stanco delle restrizioni Apple che mi imponevano di dover sempre fare il Jailbrek mi sono chiesto, ma perché non provare Android? Mi sono acquistato un Nexus S e poi da li non ho più abbandonato il robottino verde, quindi ho deciso di scrivere questo articolo su come passare da iPhone ad Android.

Al giorno d’ oggi abbiamo una vasta scelta, infatti oltre a Android e iOS abbiamo anche Windows Phone, ma in questo caso vedremo le principali differenze fra Android e iOS, infatti molte persone che utilizzano il sistema operativo di Apple si trovano “frustrati” dai blocchi messi da Apple, mentre per quanto riguarda Android possiamo dire che è un vero e proprio computer tascabile.
Ricordiamo anche che per quanto riguarda Apple abbiamo pochi dispositivi, mentre per quanto riguarda Android abbiamo veramente un dispositivo per ogni esigenza!

Differenze fra iOS e Android

Pulsanti Principali: chi utilizza un iPhone è abituato il tasto Home, su Android abbiamo tre tasti, molto spesso virtuali e non fisici, la posizione comunque rimane la stessa, ovvero nella parte bassa dello smartphone. Partendo da sinistra i tre pulsanti hanno questo scopo: tornare indietro e uscire, andare alla schermata Home, aprire il multitasking (lista delle app aperte)

iosvsandroid

 

Schermata delle App: su iPhone abbiamo varie pagine su cui vediamo le icone di ogni App installata, su Android il funzionamento è leggermente diverso, immaginate che le schermate principali sono il desktop del vostro PC in cui potete mettere le App che più utilizzate, mentre tutte le restanti rimangono nella cartella programmi del vostro HD, ed è proprio cosi che funziona Android.

Quindi seguendo l’ esempio  chiameremo la schermata principale (desktop) Home e Drawer (programmi) dove sono contenuti i programmi, dal Drawer basterà tener premuto sopra un ‘app per spostarla nella Home, e questo porta dei vantaggi rispetto ad iOS, infatti avremo nella Home solo ne App che vogliamo e ovviamente potremo anche inserirle in delle cartella, ma non solo su Android sono anche presenti dei Widget (finestre che forniscono notizie o funzioni interattive) come ad esempio un orologio e le previsioni del tempo.

La schermata Home si può anche cambiare grazie a diversi launcher e temi grafici per Android, per chi non sapesse cos’è un launcher facciamo un esempio:  su Windows abbiamo il Desktop, Menu avvio e Taskbar, questi sono il “launcher” di Windows sul nostro computer.

ios-android

Applicazioni predefinite: su Android abbiamo molta più libertà, infatti su iPhone per fare delle determinate azioni dobbiamo per forza utilizzare dei programmi Apple, su Android possiamo scegliere l’app che si preferiamo per leggere SMS, Email, navigare su internet, telefonare, per cambiare un’app predefinita dobbiamo scaricare quella nuova ed aprirla rendendola predefinita quando ci verrà chiesto, oppure per modificare le App predefinite basterà andare su Impostazioni -> Applicazioni e tappando sull’app che non si vuole usare come predefinita, cancellare l’opzione dei dafaults.

Notifiche: le notifiche si visualizzano sempre facendo uno swipe dall’ alto verso il basso, e qui troveremo tutte le notifiche che ci provengono da email, facebook, twitter, whatsapp e tutte le latre app che ne fanno uso, ma non solo avremo anche la possibilità di attivare o disattivare il WiFi, attivare la torcia, Bluetooth e tutti i vari toggle messi a disposizione da Android, in più le notifiche saranno disponibili anche sulla schermata di sblocco.

Comando vocali: su iPhone abbiamo Siri su Android abbiamo Google Now che si può attivare senza bisogno di premere tasti ma semplicemente pronunciando “Ok Google”, a questo punto possiamo chiedergli di farci una ricerca sul web, cercare indicazioni stradali, scrivere un sms, mail, oppure fare una telefonata.
LEGGI: Confronto fra gli assistenti vocali di Apple, Google, Microsoft

siri-google-now

Batteria: si sa questo è uno dei maggiori problemi degli smartphone di oggi, ma su Android potrete utilizzare delle applicazioni e piccoli miglioramenti che vi consentiranno di aumentare la durata della batteria, ma non solo se il vostro dispositivo ha una batteria removibile potrete portarne con voi sempre una di scorta e sostituirla all’ occorrenza.

Applicazioni: iniziamo con il dire che tutte le applicazione che trovare sull’ App Store di Apple le trovate anche sul Play Store di Google, per scaricare o acquistare applicazioni si deve usare un account Google Gmail invece che un ID Apple, l’installazione avviene automaticamente, la stessa cosa si può fare anceh andando sul sito internet del Play Store da PC, cliccando installa ci ritroveremo l’ App bella e pronta sul nostro dispositivo. Una cosa che farà felici molte persone è questa, su Android non avremo bisogno di iTunes, infatti basterà collegare il telefono al PC ceh sarà visto come memoria di massa e potrete tranquillamente copiare i vostri file di musica, video, foto ecc.. VEdiamo qui sotto una serie di applicazioni che trovate su iPhone con altre che svolgono la stessa funzione su Android:

  • Trova il mio iPhone – Gestione dispositivi (potete anche installare Cerberus un antifurto davvero eccellente)
  • Browser su iOS abbiamo safari, su Android c’è Chrome.
  • Apple Maps, su Android abbiamo oggiamente Google Maps con funzione di navigatore.
  • iMessage non esiste su Android ma potete tranquillamente farne a meno utilizzando Whatsapp, Telegram, Viber ecc…
  • Queste diciamo sono le App principali ma poi una volta familiarizzato con Android non avrete problemi a sostituirle con altre.

 Come passare da iPhone a Android

Impostare il dispositivo Android: una volta acceso connettetevi come richiesto ad una rete WiFi e inserite il vostro account Google, se non ne avete uno potrete crearlo in semplici passi.

LEGGI: Primo avvio e creazione account Android

Trasferire contatti da iPhone a Android: potete farlo trasferendo i contatti del vostro iPhone su Gmail, in questo modo avrete la vostra rubrica sul dispositivo Android

LEGGI: Guida come trasferire i contatti da iPhone ad Android

Backup: fate il backup dei vostri dati come ad esempio documenti, file, foto, video che avete sull’ iPhone in un servizio di cloud come Google+ in modo da poter facilmente ripristinarli. Per quanto riguarda la musica con Google Music Manager su Mac o su Windows si possono trasferire su cloud tutte le canzoni che si ascoltano da iTunes.

LEGGI: Come trasferire musica da iTunes ad Android

Guida Ufficiale Google in Inglese: Switch to Android

Finisce qui il nostro articolo, spero che vi sia stato di aiuto, personalmente ritengo Android un  sistema operativo mobile che con l’ andare del tempo regala di soddisfazioni rispetto ad iOS che rimane sempre lo stesso e non personalizzabile, quindi se passate ad Android ricordatevi di mettere Tecnoandroid.it tra i vostri preferiti e seguiteci ogni giorno per rimanere informati su tutte le news e guide.

Potrebbe interessarti: