android 5.0 lollipop

Android 5.0 Lollipop, l’ultima versione del sistema operativo di casa Google per mobile, è stata annunciata al pubblico ormai diverse settimane fa, ma l’aggiornamento vero e proprio dovrebbe arrivare entro breve. In questi giorni, infatti, l’azienda di Mountain View ha inviato una mail a tutti gli sviluppatori in cui conferma il rilascio di Android 5.0 Lollipopa partire dal 3 Novembre.

Android è, ad oggi, il sistema operativo mobile più diffuso al mondo; proprio per questo motivo, nel momento in cui si parla di una nuova versione, l’attenzione della community è veramente altissima. Android 5.0 Lollipop è l’aggiornamento più importante di sempre, e sta per arrivare.

Android 5.0 Lollipop: confermato il rilascio dal 3 novembre

In una lettera inviata direttamente agli sviluppatori, Google ha ufficialmente confermato il rilascio al pubblico della versione definitiva di Android 5.0 Lollipop a partire direttamente dal 3 Novembre di quest’anno. I primi a ricevere l’update, naturalmente, saranno i vari Nexus 7 e Nexus 10. Nei giorni a seguire anche tutti gli altri smartphone Nexus 5 e Nexus 4.

Oltre a questo, sempre seguendo quanto dichiarato nella lettera inviata, il 3 novembre è anche la data scelta per l’inizio della commercializzazione di Nexus 9 e Nexus Player (anche se quest’ultimo non vedrà la luce del nostro paese).

Per il Nexus 6, invece, è necessario aprire un capitolo a parte, in quanto la storia sembra essere più complicata del previsto (data la probabile commercializzazione in Europa a partire da dicembre).

Nonostante questo, speriamo davvero che le principali case produttrici decidano effettivamente di rilasciare l’update molto presto, in modo da poterlo provare sui nostri terminali il prima possibile.

Dagli ultimi aggiornamenti, inoltre, sembra proprio che la mail inviata fosse ‘nuova’, ma le notizie contenuta in essa piuttosto datate. D’altra parte invece, nuove fonti hanno confermato l’ufficialità: l’aggiornamento, nonostante tutto, verrà rilasciato a partire dal 3 novembre (come la stessa CNet ha confermato poco fa).

via, via