motorola nexus 6
Motorola Nexus 6

Nexus 6 è arrivato insieme ad Android Lollipop e al Nexus 9 esattamente come previsto dai rumors e come più volte abbiamo scritto.

Google come sempre ha sorpreso tutti nonostante le varie fughe di notizie che accompagnano eventi importanti come il caso della presentazione di due nuovi Nexus e della nuova versione Android che da tempo indicavo come Lollipop. Google con il Nexus 6, però, non è detto che ci abbia sorpreso positivamente visto che anche i rumors sulla dimensione del display si sono dimostrati veritieri.

Nexus 6: colpo di genio o drammatico flop?

Di certo il rientro di HTC nel mondo dei tablet con un dispositivo della famiglia Android stock è qualcosa di positivo e avremo tempo e modo di analizzare in dettaglio il Nexus 9, ma un Nexus 6 con un display da 6 pollici si può considerare qualcosa di positivo visto anche il prezzo elevato a cui arriverà sul mercato?

Da quando Samsung ha introdotto per la prima volta i Galaxy Note, il primo aveva un display da 5,3 pollici, il concetto di smartphone, o di phablet come poi saranno chiamati, è cambiato totalmente e i display sono aumentati sempre più soprattutto perché sono molto apprezzati nel mercato asiatico, bacino di utenza spropositato rispetto a quello occidentale.

Potrebbe essere proprio questa, forse, una chiave di lettura per un Nexus dalle dimensioni tanto generose, cioè competere nel mercato asiatico dove sembra che Apple con i nuovi iPhone stia spopolando proprio grazie all’aumento delle dimensioni dei melafonini.

Vedendola in questo modo la scelta di Google si potrebbe considerare come una mossa geniale, bisogna poi considerare tutti coloro che amano i display enormi basti pensare al discreto successo dei Galaxy Mega. Discorso a parte meritano i Note 3 e Note 4 che hanno display da 5,7 pollici, la massima dimensione utilizzabile in modo quasi agevole e senza dimenticare la S Pen che ne consente un utilizzo facilitato; ottima, secondo me, la scelta di Samsung di mantenere sul Note 4 la dimensione del display del Note 3.

Dato che la tendenza all’aumento del display è generale la domanda che sorge è: dove arriveremo? Credo che un po’ tutti ci illudevamo che i 5,7 pollici dei Note sarebbero stati il limite massimo, ora Google con il Nexus 6 ha alzato l’asticella chiamandolo candidamente smartphone quando le dimensioni sono quelle di un tablet, abbiamo proprio bisogno di device così grandi?

Per me la risposta è no e la scelta fatta con il Nexus 6 è sbagliata, Google è andata troppo oltre, concludo lasciando a voi la parola chiedendovi se siete d’accordo con me oppure no.