HTC

Pare che HTC abbia rifiutato una possibile acquisizione da parte di TCL. A darne l’annuncio è stato lo stesso produttore taiwanese, il quale dichiara di voler continuare ad essere un ente commerciale indipendente.

HTC comprata da TCL? Rumor e dichiarazioni

Nei giorni precedenti era giunta voce sul social network Weibo che Li Dongshen, amministratore delegato di TCL (uno dei 25 produttori mondiali di elettronica), volesse acquisire HTC o addirittura offrire una collaborazione con la stessa. Dongshen ha persino elogiato il capo di HTC paragonandolo a Steve Jobs, ma a quanto pare tutto ciò non è servito a convincere il produttore della nota gamma One.

Attualmente entrambe le società (HTC e TCL) non hanno raggiunto nessun accordo né vi sono piani futuri per unirsi. La stessa HTC dichiara ufficialmente di non voler essere acquistata da TCL e che vuole rimanere un ente commerciale indipendente, in maniera tale da poter fornire il massimo valore per gli azionisti.

In passato, precisamente nel 2004, TCL investì ben 55 milioni di dollari per acquistare la compagnia Alcatel (produttore mondiale francese di hardware e software), successivamente all’acquisto ottenne il 55% delle sue azioni. Dunque ribadiamo che le presunte voci su un probabile acquisto di HTC o una partnership tra le due società sono state negate. HTC preferisce restare un’azienda indipendente e quindi è consapevole di star rifiutando dei possibili profitti, dato che il produttore taiwanese ultimamente non sta ricevendo dei buoni risultati finanziari, o almeno quelli sperati.

Se HTC ha davvero confermato questa sua decisione rifiutando TCL per un probabile acquisto, per il momento dobbiamo solo attendere i suoi futuri risultati a livello finanziario per poter dire se questa scelta è stata corretta o meno. Intanto, l’azienda si prepara alla presentazione pubblica del nuovo Nexus 6, che come confermato da un suo dirigente sarà disponibile a breve, grazie alla collaborazione stretta con Google; probabilmente eseguirà Android L come sistema operativo.

Via