Selfie

Selfie, è questa la moda del momento. Pare però che questa moda sia destinata a svanire a lungo andare. Scopriamo insieme tutte le caratteristiche della vicenda.

Selfie: questa è la parola chiave del 2014 che pervade nella società, dai più piccoli ai più anziani, dai più poveri ai più ricchi, dai politici ai vip e così via. Ma è davvero un movimento culturale o è soltanto una moda?

Non si sente parlare d’altro: “Vip si scatta un selfie e lo posta su Instagram raggiungendo migliaia di like“, “Politico si fa un selfie in mezzo al popolo” e così via. Non si tratta propriamente di un‘invenzione innovativa in quanto gli autoscatti sono sempre esistiti. La moda che è scoppiata quest’anno sicuramente ha favorito lo sviluppo di strategie di marketing di non poco rilievo per tantissime aziende, anche di dispositivi mobile.

Qualsiasi azienda ha il proprio “Selfie-Phone” o comunque spera di lanciarlo il più presto possibile. Le aziende puntano tantissimo alla fotocamera frontale in quanto l’autoscatto sta diventando una cosa essenziale per chi decide di acquistare un nuovo smartphone. Basta pensare ad HTC che con il suo prossimo Selfie-Phone con fotocamera frontale da ben 13 megapixel punta a sfondare nel mercato.

Pensate che esiste anche un corso universitario che vi insegna come fare al meglio gli autoscatti! Ma la domanda che tutti ci poniamo è questa: è una moda passeggera o è un’azione che perdurerà all’interno della nostra società?

Una possibile risposta potrebbe nascere osservando ciò che succede in America. In questo Paese è nato l’Anti-Selfie Movement, movimento che promuove le sue idee tramite social network. Qualcosa si sta muovendo anche in Italia, dove alcuni giorni fa è apparso il tag #setiselfieticancello.

Evidentemente non tutti sono favorevoli a questa moda che talvolta rischia di mettere in ridicolo chi ne abusa. Quanto durerà questa moda allora?

Probabilmente non scomparirà mai dato che è diventata una cosa normale. Forse lo era anche prima, ma più che il gesto in se, a diventare “mainstream” è stato sicuramente il termine che identifica l’azione stessa: selfie.

Voi che pensate della vicenda? Vi piace scattarli oppure siete contrari?