chrome

Chrome, il browser web di Google, consente di ridurre la larghezza di banda per risparmiare dati di navigazione.

La connessione alla rete internet tramite smartphone e tablet è qualcosa di cui abbiamo bisogno per utilizzare i nostri device e senza la quale si limitano molto le loro potenzialità. Purtroppo non tutti possono permettersi piani dati illimitati per cui bisogna stare molto attenti a non sforare il limite imposto dal piano perché altrimenti si rischia di pagare a caro prezzo lo scotto di questa distrazione. In questo ci può aiutare molto Chrome, il browser web di Google che consente di limitare la larghezza di banda della connessione in modo da risparmiare dati e navigare anche in modo più sicuro proteggendo l’utente da siti web dannosi.

Ecco cosa fare per attivare la gestione della larghezza di banda.

1. Avviate Chrome e andate in impostazioni, si trovano andando a tappare sui tre puntini verticali in alto a destra sul browser oppure cliccando sul tasto touch sul display o sulla cornice a seconda dello smartphone che utilizzate.

chrome2. andare a fondo pagina dove si trova la voce “Gestione larghezza di banda”.

 

chrome

3. ora cliccare su “Riduci larghezza di banda”, si aprirà una nuova finestra in cui vengono date alcune informazioni sul funzionamento di questa caratteristica.

chrome

4. spostare il bottone in alto a destra da disattiva su attiva per avviare la compressione dei dati.

chrome

Da questa finestra vedrete la dimensione dei dati originali e di quelli compressi e il risparmio percentuale ottenuto a partire dal momento dell’attivazione e su base mensile.

Se non utilizzate Chrome forse è ora di iniziare a farlo visto che sincronizza anche il vostro account con tutte le piattaforme su cui lo utilizzate comprese le password, poi con grafica la del Material design di Android L è ancora più accattivante; lo potete scaricare dal badge seguente:

[pb-app-box pname=’com.android.chrome’ name=’Chrome’ theme=’discover’ lang=’it’]