samung

Samsung potrebbe essere al top nel mercato degli smartphone, ma non è un segreto che negli ultimi tempi i profitti sono stati tutt’altro che stellari per il produttore coreano.

Le vendite degli smartphone Samsung ha visto un enorme calo nel corso dell’ultimo anno e di conseguenza anche i profitti dell’azienda sono calati molto. Come risultato, alcuni manager di Samsung hanno restituito alcuni dei loro bonus, ora l’azienda starebbe cercando di ridurre i costi per migliorare le sue finanze. A quanto pare, il primo costo che Samsung ha intenzione di tagliare o quanto meno ridurre riguarda la spesa per i viaggi dei manager, una mossa che porterà ad un risparmio del 20 per cento su tutte le spese relative a questi viaggi.

Samsung, sembra abbia speso 38 milioni di dollari di biglietti aerei lo scorso anno, ora è in trattativa con con diverse compagnie aeree a livello mondiale per un accordo in esclusiva per i voli a basso costo. In aggiunta a ciò, l’azienda dice anche di pensare di tagliare sul costo del lavoro.

Leggi anche:  Galaxy Note 9 e il suo innovativo sistema di raffreddamento water-carbon

Secondo il Korea Herald, “potrebbe essere un possibile scenario per Samsung Electronics quello di avviare un ridimensionamento fino al 20 per cento dei suoi dirigenti e razionalizzare i propri subappaltatori, a meno che non veda una ripresa degli affari in un prossimo futuro.”

Speriamo che queste misure di taglio dei costi non avranno come effetto che i dispositivi Samsung costino più cari per l’hardware che offrono, soprattutto rispetto ai nuovi prodotti realizzati da Xiaomi o anche Motorola, anche se probabilmente ci vorrà ancora molto tempo prima che Samsung faccia modifiche sui costi degli smartphone.

Continueremo a monitorare la situazione e staremo attenti a eventuali variazioni nell’assetto societario che potrebbero comportare l’aumento dei prezzi.

via