gigaset qv1030

 

Grazie a Gigaset abbiamo potuto provare il tablet da 10,1 pollici, il QV1030, realizzato in alluminio e con display dall’elevata risoluzione, il tutto ad un prezzo contenuto.

Il Gigaset QV1030 è un tablet di tutto rispetto, ben costruito e disponibile in due colorazioni, bianco o nero. Durante l’unboxing abbiamo visto il contenuto della confezione di vendita, ora non ci resta che vedere come si comporta nella nostra recensione.

Estetica.

Realizzato in alluminio con la parte superiore della cover posteriore in plastica in modo che non si abbiamo problemi con il wifi. Le dimensioni sono importanti trattandosi di un tablet da 10 pollici e per la precisione sono di 262 x 183,5 x 8,9 mm per un peso di 590 grammi. La cornice anteriore ha una larghezza tale da consentirne l’impugnatura in totale sicurezza senza che si vada a interferire con l’utilizzo del display.

gigaset qv1030

Nella parte anteriore troviamo la fotocamera da 1,2 MPx, il sensore di luminosità e il display da 10 pollici IPS TFT con risoluzione WQXGA (2560×1600) con vetro sodelime rinforzato chimicamente e con trattamento anti impronte e antiriflesso. Il formato è 16:10 con luminosità di 400cd/m2.

gigaset qv1030

Nella parte posteriore troviamo la fotocamera da 8 MPx con doppio flash LED edue speaker stereo da 1W l’uno. Sui bordi laterali sono collocati i tasti del volume, l’ingresso microUSB e quello per il jack audio, lo slot per la microSD con capacità fino a 32GB tutti sul bordo desto. Sul bordo superiore è collocato il tasto di accensione spegnimento su cui è posizionato un led che indica lo stato di ricarica, solo quando messo in corrente (rosso scarico e verde carico), sugli altri bordi non troviamo altro.

gigaset qv1030

Il sensore di luminosità funziona bene anche se sotto la luce diretta del sole si ha difficoltà a visualizzare il display dati i neri poco profondi tipici di un IPS. Il trattamento del display aiuta, effettivamente, a non imbrattarlo di impronte.

Hardware e software.

Il Gigaset QV1030 monta un processore NVIDIA T40S Cortex A15 con clock a 1,8 GHz, 2GB di RAM, GPU NVIDIA e 16GB di memoria interna di cui 10,38 a disposizione dell’utente con possibilità di espansione con microSD.

Screen gigaset qv1030 (9)

La versione Android è la 4.2.2 Jelly bean, praticamente stock, e non sappiamo come Gigaset si comporterà con gli aggiornamenti, le caratteristiche sono tali da consentire senza dubbio l’aggiornamento all’ultima release Android.

Screen gigaset qv1030 (1)

Il sistema gira bene anche se al risveglio occorre un attimo prima che si attivi il display, problema riscontrato altre volte e sempre con la versione 4.2.2 di Android. I risultati ottenuti con i benchmark sono ottimi:

Screen gigaset qv1030 (3)

Screen gigaset qv1030 (5)

Con Geekbench e 3DMark non è stato possibile valutare il tablet perché le app di questi due benchmark sono andate in crash più volte.

È possibile variare le prestazioni del tablet da risparmio energetico in cui si può passare da “Risparmio della batteria” che consente di utilizzare solo due core a “Prestazioni ottimizzate” in cui si utilizza il tablet al massimo delle sue possibilità.

Screen gigaset qv1030 (7)

Nel primo caso i giochi più pesanti non si potranno utilizzare nel migliore dei modi, mentre l’utilizzo del tablet risulta praticamente invariato. Con le prestazioni massime si ha un consumo maggiore di batteria e un riscaldamento eccessivo della parte posteriore destra dove, evidentemente, è collocato il processore.

Parlando di batteria questa consente di arrivare a 24 ore di uso intenso e per la ricarica è chiesta tutta la notte dato che il Gigaset QV1030 monta una batteria da 9000mAh.

Screen gigaset qv1030 (2)

Fotografia e multimedia.

La fotocamera posteriore da 8MPx, a prescindere dal discorso sulla validità di montare una fotocamera su un tablet da 10 pollici, realizza video in FUll HD e foto di buona qualità anche se non eccezionali. Ottimo il funzionamento del doppio flash a led e la velocità di scatto.

Le foto scattate, così come i video, sono molto rumorose e pixellate soprattutto quando si utilizza lo zoom al massimo dell’8x. Le foto in modalità normale sono buone e le macro ottime una volta messo a fuoco il soggetto.Screen gigaset qv1030 (4)

L’interfaccia della foto/videocamera è quella stock Android con possibilità di variare le impostazioni in base alla scena o di inserire i valori di esposizione, bilanciamento del bianco e ISO manualmente.

Prova fotografica:

[alpine-phototile-for-picasa-and-google-plus src=”user_album” uid=”110848107923548095330″ ualb=”6039599181060784193″ imgl=”fancybox” style=”gallery” row=”4″ grwidth=”800″ grheight=”600″ size=”320″ num=”13″ align=”center” max=”100″]

Prova video:

Il lettore video riproduce senza problemi i file in Full HD con estensione MKV, invece ha avuto problemi con un file AVI, questi i formati compatibili 3GP, MP4, TS, WEBM, MKV, MPG. Il player musicale è quello di Google, Play Music, che riproduce 3GP, MP4, M4A, AAC, AMR, TS, FLAC, MP3, MID, XMF, MXMF, RTTL, RTX, OTA, IMY, OGG, MKV, WAV.

Connettività.

Il tablet Gigaset QV1030 è dotato di wifi dual band 802.11 a/b/g/n 2.4/5GHz, MiMO, Wi-Fi direct, Bluetooth 4.0 LE, GPS e supporto Wi-Fi basato su A-GPS e GLONASS. Presenti sensore di luminosità, giroscopio, sensore del campo magnetico, bussola e accelerometro.

Il browser è quello stock Android, presente anche Chrome tra le app di Google (tutte presenti), che non brilla per velocità di apertura delle pagine e anche nello scroll non è velocissimo, lento anche nel rendering della pagina. Risulta molto reattivo quando si esegue un doppio tap per aumentare lo zoom della pagina (non si ha l’adattamento del testo) e anche il pinch to zoom, in e out, è ottimo.

Screen gigaset qv1030 (8)

PREZZO:

[wp_search_xml_best_price keywords=”qv1030″]

Conclusioni.

Il Gigaset QV1030 è un tablet molto interessante sotto alcuni aspetti e meno sotto altri. Peccato che non abbia brillato in toto perché sarebbe stato l’acquisto ideale visto anche il prezzo, tutto sommato, contenuto.

Dal punto di vista estetico ricorda molto l’Asus TF700T che due anni fa costava il doppio. Scocca in alluminio con la parte superiore in plastica, anche nelle funzionalità lo ricorda molto. Di sicuro il maggior pregio del tablet è il display che ha una risoluzione elevatissima e che si nota, nonostante questo il tempo di utilizzo è ottimo grazie all’enorme capacità della batteria che richiede una notte per riportare la ricarica al 100%.

Le funzioni di risparmio energetico funzionano bene anche se poi dovrete rinunciare alle prestazioni, in particolare se vi piace giocare con giochi pesanti.

La versione Android è quella stock quindi potrete personalizzarla a vostro piacere grazie anche alla capacità della memoria che è possibile aumentare grazie ad una microSD esterna.

La fotocamera posteriore consente di realizzare buone foto, soprattutto con scarsa luce grazie al doppio flash a LED, ma non eccezionali negli altri casi. La messa a fuoco automatica fatica in tutte le situazioni e occorre avere pazienza per trovare la condizione migliore, si fa prima a trovarla manualmente se se ne ha la possibilità.

In definitiva è un buon acquisto considerando il prezzo non troppo alto e la qualità del display insieme ad un peso non eccessivo per un tablet da 10 pollici.