lg-g-watch-v-samsung-gear-live

Ora che LG G Watch e Samsung Gear Live sono disponibili nei negozi – anche italiani – è possibile sapere con certezza che, chi vorrà, potrà riparare fai-da-te il proprio smartwatch Android Wear in maniera molto semplice, alla portata di tutti. Lo rivela iFixit, che ha effettuato un teardown sui due prodotti.

L’orologio di LG ha ottenuto un voto di riparabilità più alto del suo rivale, pari a 9 su 10, mentre il Gear Live ha ottenuto un punteggio di 8 su dieci. C’è un motivo ben preciso: il dispositivo di Samsung ha infatti un maggior quantitativo di colla che rende lo smontaggio e l’eventuale sostituzione del display più difficile e più costosa. A ogni modo, per entrambe i prodotti il punteggio è alto e ciò rappresenta indubbiamente un’ottima notizia per tutti coloro i quali ne stanno valutando l’acquisto.

iFixit spiega che per il suo smartwatch LG ha utilizzato delle viti Torx e dei contatti elastici che rendono la parte posteriore della custodia facile da rimuovere, inoltre la batteria è mantenuta con una quantità di colla minima, e la mancanza di cavi connettori lo rende un dispositivo alla portata di mano per chi vuole lanciarsi in uno smontaggio fai-da-te. Comunque, anche il Gear Live è altrettanto semplice da riparare per chi non vuole mandarlo eventualmente in assistenza, a esclusione dello schermo, fuso con una maggiore quantità di colla.

I due orologi sono comunque molto simili nella componenti interne. Utilizzano infatti lo stesso processore Qualcomm Snapdragon 400 da 1,2 GHz di clock, 4 GB di storage e un display da 1,65 pollici. Costano 199 euro in Italia sia nei negozi online che in quelli fisici.

Via