HongMi

E’ finalmente giunto il momento di parlare del dispositivo entry-level di Xiaomi, l’HongMi 1S (erroneamente chiamato RedRice), per cui ringraziamo Alessandro di Smartylife. Nonostante il prezzo molto accessibile, troviamo caratteristiche ottimo, alcune prese da Motorola Moto G ma, probabilmente, superiori. Equipaggiato con MIUI, vi consigli vivamente di seguire questa recensione!

Inizio subito questa recensione linkandovi il precedente unboxing, completo di galleria fotografica e prime impressioni:

Qui la recensione:

Design – Materiali – Hardware
L’HongMi 1S è completamente in plastica rigida e, a differenza di molti concorrenti cinesi, non presenta nessun difetto costruttivo, come ad esempio tasti laterali traballanti.
Il design non è sicuramente il punto di forza di questo dispositivo che in compenso, presenta una dotazione hardware estremamente completa (sensori di prossimità e luminosità, doppio microfono, led di notifica). Purtroppo non manca qualche piccolo difetto, come le cornici un po’ troppo ampie ed un peso non proprio comodo.
L’hardware lo ri-elenchiamo:

  • CPU: Quad-core 1.6GHz Qualcomm Snapdragon 400 MSM8228
  • GPU: Adreno 305
  • Camera posteriore: 8MP + Autofocus + LED
  • Camera anteriore: 1.6MP
  • Bluetooth: BT4.0 LE + BT3.0HS
  • Dual-SIM: Dual Standby
  • Batteria a ioni di litio da 2000mAh
  • Memoria RAM: 1GB
  • Memoria ROM: 8GB (Espandibile fino a 64GB)
  • Schermo: schermo da 4.7 pollici IPS HD (1280×720)
  • Android 4.2.2 con MIUI V5

Display 
Il display montato su questo HongMi 1S è decisamente buono. Nonostante si tratti di ormai un ordinario HD (1280×720), le contenute dimensioni dello schermo garantiscono una buona densità di pixel e quindi una buona fruizione multimediale e non solo.
Ho trovato molto comoda la possibilità di impostare la luminosità automatica regolandone anche l’intensità base. E’ infatti possibile settare il dispositivo affinché in condizioni di media luminosità, sia piuttosto luminoso, risparmiando meno batteria ma rendendo l’utilizzo molto più comodo e piacevole.

Chiamata e ricezione 
Nonostante il dispositivo sia importato dalla Cina, non riscontro nessun problema in termini di ricezione.
Buoni anche il volume e la pulizia dell’audio in capsula auricolare, il che permette di parlare decisamente bene anche in ambienti piuttosto rumorosi, anche perché il secondo microfono permette di attutire i rumori esterni (in uscita, ovviamente).

Batteria 
Altro punto di forza di questo dispositivo è la batteria. Non per via della capienza ma grazie all’ottimizzazione offerta da MIUI, HongMi 1S consuma il minimo indispensabile, permettendomi di andare a dormire con ancora il 15/20% di carica dopo una giornata di stress.

Software 
La ROM montata sullo Xiaomi HongMi 1S è, ovviamente, la MIUI. Dico ovviamente perchè, come molti di voi sapranno, la MIUI è nata proprio dai laboratori cinesi di Xiaomi che solo successivamente è entranto nel mercato con dispositivi interessanti e convenienti (in Cina più che in Italia).
Le personalizzazioni apportabili sono infinite, alcune puramente visive, altre funzionali. La lista è talmente lunga da essere difficilmente riproducibile. Vi consiglio quindi di guardare almeno i primi 5 minuti di recensione, in cui mostro proprio le impostazioni.
Trovo molto carino anche il launcher: benché sia molto simile ad iOS (non ha l’app drawer e le icone sono quadrate con angoli smussati), le personalizzazioni e le icone interattive come meteo, calendario ed orologio, mi hanno conquistato velocemente.
Menzione speciale va fatta al “Tema”. L’applicazione tema permette infatti di installare rapidamente i temi prodotti dagli utenti, a pagamento o gratis, con pochi tap, andando a modificare profondamente il vostro device.

NB: al momento della recensione questa parte non era funzionante mentre adesso è stata fixata ed è quindi disponibile a tutti, come mostrato da questo screenshot.

 

Multimedia e Comparto fotografico 
Arriviamo all’aspetto più sorprendente: la fotocamera.

Screenshot_2014-06-24-16-30-54 Screenshot_2014-06-24-16-32-35
Mi aspettavo una fotocamera appena accettabile ed invece, mi sono dovuto ricredere. Le foto non sono eccezionali ma, sempre considerando i dispositivi con la stessa fascia di prezzo, è il migliore dispositivo che abbia provato.
Giudicate voi stessi questi scatti e la ripresa video effettuata in condizioni molto luminose.

Comparto grafico affiancato da un buon audio. La cassa posta sulla curvatura posteriore è strategicamente perfetta, dato che permette un audio molto forte anche a smartphone poggiato.
Segnalo anche la gesture, molto comoda, rappresentata dai controlli in lockscreen: con un doppio tap al centro è possibile entrare nei controlli audio.

 

La generosità del comparto multimediale è riunita nella riproduzione di videogames. Solitamente, nei dispositivi sotto i 200€, i test che effettuo prevedono una partita a Temple Run 2, gioco non eccessivamente pesante con cui posso capire se il device che ho davanti è utilizzabile con giochi minori. In questo caso però, ho deciso di sperimentare NBA 2K14 e scelta non fu più giusta. Fluido, veloce e senza eccessivi rallentamenti. Guardare per credere!

Pareri e conclusioni
Smartylife propone questo dispositivo per 150€ e non credo che possiate trovate qualcosa di superiore allo stesso prezzo. Miglior dispositivo sotto i 150€ fin’ora provato, in grado di sfidare i “più grandi”.

Voto complessivo: 8

Correte a comprarlo da Smartylife al seguente link e non vi pentirete!