memristors-wafer-630x419
HP vuole puntare in alto, e lo fa con previsioni molto ambiziose, ma soprattutto con progetti in via di sviluppo, vediamoli insieme!

HP mette in campo un progetto davvero molto ambizioso denominato “Memristor”, che vedrà la luce (stando alle previsioni) entro il 2020 e che porterà una vera e propria rivoluzione in tutti i nostri smartphone, ma di cosa si tratta?

In pratica HP ha annunciato di voler far evolvere la tecnologia delle attuali schede di memoria, ram, rom, SD, tutte, portandole ad un grado di densità così alto da poter raggiungere 100TB (Tera byte) senza alcuna difficoltà, aumentandone persino la velocità e risolvendo così qualsiasi tipo di problema di spazio, in modo da farci dimenticare i momenti in cui ci tocca eliminare file dalla nostra memoria perché lo spazio si sta per esaurire.

Ma è davvero rivoluzionario?
Beh, in realtà questa tecnologia è stata scoperta nel lontano 1971, in pratica non è altro che un set di condensatori, resistenze e bobine che però attualmente non hanno trovato alcun impiego dato che produrle costa troppo e la resa è davvero bassissima, al punto da far lievitare ulteriormente i costi e renderle poco convenienti nell’uso di tutti i giorni (ma anche nell’uso enterprise!).

Leggi anche:  Smartphone e pagamenti senza carta: confronto Samsung Pay, Apple Pay e Google Pay

Hp prende quindi spunto da questa tecnologia , promettendoci enormi novità entro il 2020, anno in cui secondo sempre le stesse fonti, la produzione di questo tipo di memoria potrà essere finalmente conveniente e permetterà a tutti noi di avere un piccolo cellulare, ma un immenso spazio a disposizione, al punto dall’essere impossibile da riempire!

E voi? Cosa ne pensate?
[via]