Le preoccupazioni degli utenti di Facebook relativamente alla privacy sul social network sono destinate sicuramente a crescere, ora che l’azienda ha annunciato che traccerà gli utenti anche al di fuori del sito.

Questo è dovuto infatti a due importanti modifiche alla politica pubblicitaria di Facebook, che traccerà gli utenti attraverso il web e permetterà loro di accedere a delle pubblicità create in base ai loro gusti ed interessi. Finora il sito creava dei profili al fine di vendere delle inserzioni mirate proprio a quell’individuo, ma non ha mai lasciato agli utenti visualizzare o modificare le informazioni contenute nei file.

Le attività di navigazione al di fuori di Facebook verranno collegate al proprio profilo di Facebook attraverso il pulsante ‘Mi piace‘. Anche se le persone non cliccano il pulsante, però, sarà possibile tracciarli ugualmente se questi sono loggati su Facebook durante la stessa sessione di navigazione. Gli utenti che non vogliono essere rintracciati in questo modo però possono cambiare le impostazioni dal cellulare.

Leggi anche:  Facebook ha annunciato una grande novità per gli inserzionisti

Facebook ha dichiarato al New York Times che la gente “vuole pubblicità più mirata” e che l’obiettivo delle nuove politiche è proprio quello di rendere più chiaro agli individui il perché stanno visualizzando determinati annunci. Gli annunci verranno mostrati in base ai propri gusti ed interessi rilevati da Facebook ma gli utenti potranno anche scegliere di non vedere più inserzioni simili in futuro. Il rovescio della medaglia però sta sicuramente in un abbassamento del livello di privacy che su Facebook ormai era già ridotta al minimo.

via