IMG_2723

Dopo avervi raccontato tutto quello che riguarda l’HP Slate 7 Plus, in redazione è stata anche recapitata la versione di fascia alta dei tablet di casa HP: lo Slate 8 Pro. Eccovi la nostra recensione completa.

Estetica

IMG_2735

Tralasciando qualsiasi informazione riguardante la confezione ed il suo contenuto (per il nostro unboxing cliccate qui), iniziamo subito con il raccontarvi l’estetica del nuovo tablet di casa HP. Il dispositivo, a differenza del fratello minore HP Slate, presenta una forma rettangolare molto più squadrata, gli angoli sono stati arrotondati, ma con un approccio decisamente differente. Presentando un display da 8 pollici avremo dimensioni leggermente elevate: 220 x 141,5 x 9,9 millimetri, con un peso nella media (circa 400 grammi).

Anteriormente non sono stati posizionati tasti fisici, troveremo quindi il logo HP e la fotocamera secondaria. Il dispositivo, completamente di colore nero, presenta una cornice non troppo invadente, se non superiormente/inferiormente; osservando il display i bordi andranno quasi a scomparire, segno di un’ottima scelta da parte di HP nel rapporto dimensioni schermo e relativi bordi.

Lo spessore, seppure non sia effettivamente “minimo”, è veramente ridotto a “causa” del bordo completamente arrotondato. Come è accaduto per gli altri dispositivi di casa HP, l’azienda ha cercato di rendere il dispositivo il più sottile possibile e, per ottenere questo risultato, ha proposto una forma non tanto squadrata quanto rettangolare. Una conseguenza di tale scelta è lo spostamento dei pulsanti sulla parte posteriore, in particolare troveremo fotocamera secondaria con flash LED, slot per la microSD e pulsante per l’aumentare/diminuire il volume.

Viceversa, sul bordo superiore è stato posizionato il pulsante per l’accensione/spegnimento, su quello inferiore, invece, gli altoparlanti (con tecnologia Beats Audio), presa micro-USB, mini-HDMI e jack da 3,5 mm.

Hardware

HP Slate 8 Pro presenta un display LED multitouch HD da 8 pollici con risoluzione a 1600 x 1200 pixel e 240 dpi. La qualità dello schermo, come potete tranquillamente notare, non è delle migliori, effettivamente per un dispositivo che viene commercializzato a più di 300 euro, ci saremmo potuti aspettare qualcosa di più. Nonostante questo, per utilizzare il tablet per navigare in rete, giocare con i titoli che non richiedono un grande artificio grafico o riprodurre filmati da YouTube, il tutto sarà più che sufficiente.

Il processore è assolutamente da prendere in considerazione: Nvidia Tegra 4 con frequenza di clock a 1,8 GHz. La CPU è davvero di quelle importanti, sebbene sul mercato non vi sia un grandissimo numero di device che integra il Tegra 4, la scelta di HP di impostare una frequenza di clock a 1,8 GHz, permette di sfruttare quasi al meglio il processore. L’unica “pecca”, se proprio possiamo chiamarla come tale, è l’aver introdotto la GeForce ULP GPU, un componente non troppo performante, se accoppiato alla suddetta CPU. Il risultato, come potete osservare dalle immagini inserite a fine sezione, è veramente strabiliante: 32’779 su AnTuTu sono un punteggio che, al giorno d’oggi, pochissimi altri dispositivi sono riusciti a raggiungere (basti considerare che altri device del tipo il Galaxy S4 e similari hanno ottenuto 24’000 punti). Al solito, per testare fino in fondo le potenzialità del processore, ecco che abbiamo installato nella memoria interna due differenti giochi: Asphalt 8 e Candy Crush Saga.

Nel primo caso l’esperienza è stata davvero di alto livello; i dettagli non saranno precisissimi, a causa comunque di una qualità del display non troppo elevata, ma la riproduzione è stata davvero impeccabile. Il gioco è stato eseguito in maniera fluida, senza alcun tipo di problema nemmeno nelle situazioni più “complicate” da un punto di vista puramente grafico. Se state cercando un dispositivo per giocare con i titoli di ultima generazione, sappiate allora che l’HP Slate 8 Pro fa davvero al caso vostro.

Come potrete ben immaginare, anche nel secondo caso, ovvero nell’esecuzione di Candy Crush Saga, l’esperienza è stata più che accettabile. La riproduzione dell’applicazione è stata più che perfetta, nessun lag, nessuno scatto e nient’altro da dichiarare.

Leggi anche:  Recensione Pocophone F1: il medio gamma travestito da top di gamma

Concludono le specifiche tecniche 1 GB di RAM e tutta la connettività base (WiFi, micro-USB, mini-HDMI, bluetooth e jack da 3,5mm).

Fotocamera

IMG_2737

Sebbene per un tablet non sia tanto importante quanto per uno smartphone, al giorno d’oggi moltissimi utenti sfruttano il proprio dispositivo di “grandi dimensioni” per scattare istantanee della propria vita. L’HP Slate 8 Pro integra una fotocamera posteriore da 8 megapixel con flash LED (e registrazione video in HD) ed un componente anteriore WXGA.

Dai nostri test abbiamo potuto osservare una qualità complessiva non troppo accattivante, gli scatti eseguiti con la fotocamera, in condizioni di scarsa luminosità (una giornata nuvolosa) si sono rivelati essere tutt’altro che perfetti. L’obiettivo non è riuscito a “reagire” ad una situazione non troppo favorevole, ed il risultato è stata un’istantanea buia e quasi mossa. Viceversa, provando a realizzare una “macro”, ovvero uno scatto ravvicinato di un oggetto (nel nostro caso di un fiore), la qualità aumenta riuscendo a raggiungere livelli più che accettabili. La presenza del flash LED posteriore non porta ad un risultato complessivo sufficiente, sicuramente, per il prezzo e per la qualità delle altre caratteristiche hardware, ci saremmo aspettati qualcosa di più.

Un altro appunto è doveroso farlo in merito al componente anteriore; presentare un dispositivo con una fotocamera anteriore non in grado di raggiungere nemmeno 1 megapixel di risoluzione, è una mossa tutt’altro che intelligente.

Software

IMG_2738

Il sistema operativo installato è, ovviamente, Android aggiornato alla versione 4.2.2. L’HP Slate 8 Pro presenta una memoria interna di 16 GB (espandibile tramite microSD) che, a causa di numerose personalizzazioni software, si riduce drasticamente sino a raggiungere circa 9 GB a disposizione dell’utente.

Il motivo di una così importante diminuzione è principalmente dovuto alla presenza di numerosi software proprietari dell’azienda: HP Connected, HP sprint, HP File Manager, TegraZone, Registrazione e Kingsoft Office (non dell’azienda, ma comunque pre-installata nel device). Oltre a questi potrete naturalmente trovare tutte le Google apps: Gmail, YouTube, Maps, Play Store, Play movies e molte altre ancora.

La caratteristica che distingue l’HP Slate 8 Pro dagli altri tablet del settore è, naturalmente, la presenza della tecnologia Beats Audio. L’altoparlante integrato, fondamentalmente, non presenta particolari differenze da quelli attualmente in commercio, ma grazie ai driver proprietari Beats potrà essere sfruttato in maniera differente. La qualità della riproduzione sarà davvero superiore rispetto agli altri tablet sul mercato.

Batteria

In ultima analisi, la caratteristica fondamentale di qualsiasi smartphone/tablet è sicuramente la durata della batteria. L’HP Slate 8 Pro, come potete ben immaginare, non integra una batteria removibile, pertanto, per qualsiasi problema sarete costretti a ricorrere all’aiuto di un tecnico del settore.

Dai nostri test abbiamo potuto notare una buona durata complessiva, anche se non eccellente. Per un utilizzo intensivo, come gaming mobile, navigazione in rete, riproduzione audio/video, notifiche push attive e altro ancora, il dispositivo è riuscito a “reggere” solamente una giornata. Viceversa, lasciando la connessione WiFi accesa ed il dispositivo in standby, la carica durerà per quasi tre giorni.

Il motivo di una così grande divergenza tra le parti è semplice: HP non ha voluto integrare una batteria troppo capiente, ma parallelamente ha presentato un processore che richiede veramente molta energia. Il risultato? la batteria si consumerà molto rapidamente, se utilizzerete, sfruttando nel pieno delle sue funzionalità, il device.

Conclusioni

IMG_2741

L’HP Slate 8 Pro è sicuramente un buon terminale con grandi potenzialità, ma present comunque aspetti positivi:

  • Processore veramente performante
  • Buona reattività del touchscreen
  • Memoria interna capiente

e negativi:

  • Fotocamera non all’altezza
  • Display migliorabile
  • Batteria poco capiente

In conclusione vogliamo consigliare lo Slate 8 Pro agli utenti che sono alla ricerca di un tablet per giocare con i titoli di ultimissima generazione, a discapito però della durata della batteria (considerate quindi al massimo un giorno di carica complessiva).

Il voto conclusivo della nostra recensione è 8+. Di seguito, invece, la videoreview: