batteria flessibile

 

Le batterie sono diventate il fulcro centrale delle problematiche legate all’uso degli smartphone e dei tablet in quanto più questi ultimi diventano potenti tanto più occorre un maggior dispendio energetico.

Solo qualche giorno fa vi davamo notizia di una batteria contenente materiale biologico capace di ricaricare in appena 30 secondi un Galaxy S4. La batteria realizzata dalla società israeliana richiede un caricatore proprietario per poter funzionare e dovrebbe essere disponibile a partire dal 2016.

La novità di oggi riguarda, invece, una batteria “veramente” flessibile, la si può piegare anche ad esse come potete vedere dall’immagine qui sotto.

batteria-litio-pieghevole

La società giapponese Sekisui Chemical ha realizzato un prototipo di una batteria al litio, che ha nel processo di produzione la vera rivoluzione che consente di poter realizzare la batteria con un processo “non a vuoto”, come avviene ora, ricoprendola di uno speciale gel di elettrodi. Questo procedimento consente di produrre una batteria sottilissima, pieghevole, economica, con una potenza tripla e 10 volte più veloce da produrre.

Se vi state chiedendo quando sarà possibile vedere tali batterie sul mercato la risposta è molto presto. La commercializzazione dovrebbe avvenire già a partire dal 2015. Finalmente si inizia a vedere qualcosa muoversi in questo campo come ci eravamo già auspicati qualche tempo fa in un altro nostro articolo.

Sarà molto interessante vedere come saranno gli smartphone del prossimo anno e di quello successivo che potranno garantire maggiore autonomia, leggerezza e spessori pressoché inesistenti e, probabilmente, vedremo una sorta di ritorno al passato con gli smartphone pieghevoli.

via