Immaginehs

Il Samsung Galaxy S5 ha ricevuto la certificazione IP67 che garantisce la resistenza all’acqua e alla polvere. In realtà l’azienda produttrice ha testato autonomamente il dispositivo per provare la resistenza globale. Scopriamo tutti i test effettuati.L’azienda sudcoreana ha implementato una serie di test da effettuare del Galaxy S5 prima del rilascio per verificare la sua resistenza e per individuare le componenti da migliorare. Il primo test è stato effettuato utilizzando una macchina che lanciava (letteralmente) il device da altezze e angolazioni diverse e usando una telecamera ad alta velocità, Samsung è stata in grado di giudicare quali aree del telefono bisognava rafforzare per garantire la sopravvivenza.

Samsung ha anche testato il Galaxy S5 contro l’elettricità statica e sappiamo che nel peggiore dei casi, anche una scossa statica potrebbe distruggere uno smartphone. Per verificare l’usura potenziale e rottura sui pulsanti fisici e capacitivi del dispositivo Samsung ha utilizzato una macchina che effettuava delle pressioni su di essi per più volte in modo tale da assicurare la resistenza alla routine quotidiana.Telecamere termiche hanno invece verificato che il dispositivo non raggiungesse temperature elevate durante l’esecuzione di determinate prestazioni.

L’azienda ha effettuato anche dei test audio sul volume dell’altoparlante e la sensibilità del microfono condotti in maniera diversa a seconda del paese in cui in dispositivo dovrebbe essere rilasciato perchè in teoria , ogni luogo ha livelli di suono diversi. Un altro curioso test è stato quello di inserire il Galaxy S5 nella schiuma di diversi colori per verificare che le radiazioni emesse dal dispositivo rientrassero nei limiti consentiti.

Leggi anche:  Galaxy Note 9 Fine Gold Edition, la variante di lusso che mostra oltre 50.000 dollari

Non possiamo dire che Samsung non abbia messo alla prova il suo Galaxy S5. Queste immagini ne sono la dimostrazione.

sm

sm2

sm3

[Via]