project-ara-photos-2-520x276
Tutti abbiamo uno smartphone, ma una delle più grosse limitazioni è proprio quella di dover comprare un nuovo terminale quando quello in nostro possesso diventa obsoleto, ebbene, le cose potrebbero cambiare presto grazie ad un progetto di Google, ARA di cui abbiamo già parlato, il cui prototipo potrebbe arrivare entro fine Aprile!

Immaginate di comprare una “base” ad un prezzo davvero irrisorio e di poter montare su quella base qualsiasi componente vogliamo, aggiornare solo la fotocamera ad esempio, comprare e montare più ram o più processore, uno schermo nuovo, il tutto senza perdere garanzia ovviamente, ma soprattutto pagando solo il singolo componente, sembra fantascienza, ma non è così!

Il tutto come abbiamo detto nei precedenti articoli risale ad un video diventato virale fatto da un grafico 3d il quale aveva fatto un piccolo prototipo di smartphone con componenti intercambiabili, quel video fu così un successo che Google ha preso al volo l’idea e ha iniziato col progetto poco dopo aver comprato Motorola, e non l’ha abbandonato, sembrerebbe che entro fine mese avremo il primo prototipo, ma in cosa consiste?

Leggi anche:  Internet censurato in Cina, nessuna libertà: Google vuole farne parte

Semplice, una base su cui montare i componenti, sembrerebbe nulla, ma è davvero una rivoluzione, stando alle dichiarazioni ufficiali se verrebbe adottato dai produttori non solo porterebbe il mercato degli smartphone a un livello di concorrenza frenetica a colpi del componente migliore, ma sarebbe in grado di dare un forte vantaggio anche ai consumatori i quali costruirebbero da se lo smartphone comprando esattamente i componenti che vogliono, secondo indiscrezioni sarebbe addirittura disponibile un componente con fotocamera ad infrarossi, il che ci dà indicazione del grado di personalizzazione che riuscirebbe ad offrire un terminale simile!
Ovviamente aspettiamo le dichiarazioni ufficiali e magari la presentazione del prototipo, intanto vi lasciamo alle prime foto che circolano in rete!

[via]