Render-Samsung-Galaxy-Note-4_80599_1

Già in questo articolo avevamo visto alcune prime caratteristiche del prossimo arrivo in casa Samsung, il Galaxy Note 4. Sono però trapelate nuove informazioni che fanno dedurre come il dispositivo potrebbe essere molto più performante di quanto si possa immaginare.In primo luogo la risoluzione potrebbe non essere di 2560×1440, come era stato precedentemente supposto, ma il dispositivo potrebbe supportare la nuovissima risoluzione 4k UHD di ben 3840×2160 pixel. In secondo luogo, il processore potrebbe essere a 64-bit, cosa che influenzerebbe sicuramente positivamente sulle performance generali, ma negativamente sulla batteria. La RAM pare sarà di ben 4GB, decisamente più che sufficiente per qualsiasi applicazione vogliate utilizzare sul dispositivo.

Dal punto di vista della fotocamera, si vuole che il Galaxy Note 4 sia dotato di una fotocamera da ben 20.7 MP con la capacità di registrare, ovviamente in Ultra High Definition (vale a dire la 4K) così  come avrà connettività USB sia 3.0 che 2.0, esattamente come abbiamo visto con il suo predecessore, il Note 3. La connettività sarà assicurata da una connessione 4G LTE ed un WiFi dual band, accompagnate da una versione a 64 ed una a 128GB.

Leggi anche:  Samsung A: Galaxy J4 Prime potrebbe arrivare in un colore diverso

Il tutto, ovviamente, assorbirà un grandissimo quantitativo di corrente. Ecco perché i leak accreditano al telefono una batteria da ben 3600 o 3800 mAh, ma non possiamo dirlo con certezza. Come per il Galaxy S5, pare inoltre che il Note 4 sarà dotato di certificazione IP67, vale a dire protezione da particelle liquide e solide (per i non addetti, il Note 4 assicura la resistenza ad acqua e polvere).

Insomma, pare che il Note 4 sarà un dispositivo da sogno, più approssimabile ad un PC tascabile che ad un phablet. Ovviamente queste sono tutte indiscrezioni, ma non totalmente prive di fondamento. Solo il tempo ci dirà se, però, queste caratteristiche rispecchino o meno la realtà delle cose.

E a voi piacerebbe avere un dispositivo del genere per “soli” 800 dollari?

[via]