Galaxy S4 ed S5

Ancora pochi giorni alla data di uscita ufficiale del Samsung Galaxy S5 già si trovano sul web moltissime foto, ma in particolare video attraverso i quali vengono confrontati altri dispositivi con il nuovo top di gamma della serie Galaxy di Samsung.E’ il caso del video di cui parleremo oggi, che confronta il Samsung Galaxy S5 con il suo predecessore, il Samsung Galaxy S4, per quanto riguarda la resistenza, analizzata in quattro fasi differenti, come illustrate qui di seguito.

  • Nella prima fase, il test analizza i danni subiti dalla caduta dei due smartphone all’altezza della tasca (circa 80 cm): in seguito all’impatto, entrambi i dispositivi hanno riportato lievi segni sui bordi laterali della scocca, ma nulla di grave o che possa compromettere il loro funzionamento.
  • Nella seconda fase, il test invece è effettuato facendo scivolare i telefoni a terra, partendo dall’altezza della testa (simulazione di caduta durante una chiamata, in posizione verticale da un’altezza di circa 175 cm): entrambi ne usciranno ancora illesi, seppur con qualche segno più profondo sul fianco.
  • La terza fase vede ripetersi l’operazione analogamente alla seconda fase, ma con lo schermo orientato verso il basso. In questa fase i danni saranno maggiori per il Galaxy S4, il cui vetro posteriore non reggerà all’impatto, rompendosi, mentre il Galaxy S5 se la caverà benone, considerato che l’unico danno riscontrato è riscontrabile nel distacco del copribatterie posteriore dal dispositivo.
  • In quarta ed ultima analisi vedremo i telefoni cadere dall’altezza di 3 metri! Questa simulazione, decisamente irreale a meno che non si decida di farlo apposta, provocherà la rottura dello schermo del Galaxy S4, mentre il Galaxy S5 ne uscirà ancora senza il minimo graffio.
Leggi anche:  Lo smartphone pieghevole Samsung potrebbe avere un fingerprint in-display

Non ci credete? Beh, allora non ci resta che lasciarvi al video di Youtube, perché non crederete ai vostri occhi! Il Galaxy S5 pare essere dotato di una scocca ed uno schermo assai più resistenti del suo predecessore. Anche i più distratti potranno dormire sonni tranquilli, rompere lo schermo del nuovo arrivato in casa Samsung non sarà un’impresa tanto facile per tutti.

[via]