Samsung VS Apple

Apple ha recentemente richiesto, attraverso vie legali, un risarcimento da Samsung per ben 2 miliardi di dollari, in base alla violazione di 5 dei suoi brevetti ed indicando tra i tanti dispositivi che “infrangerebbero la legge” il Galaxy S3 ed il Galaxy Note 2Samsung, ovviamente, non è rimasta con le mani in mano.John Quinn, legale dell’azienda coreana ha infatti dichiarato alla giuria “Apple sta cercando di limitare la scelta dei consumatori, ecco su cosa si basa questo processo” e che “… stia cercando di reintascarsi in quest’aula la fetta di mercato andata perduta grazie alle vendite dei dispositivi Samsung“, aggiungendo poi che l’accusa che Apple sta muovendo nei confronti di Samsung è più da rivolgere al sistema operativo sviluppato da Google che non a se stessa.

Pare che Apple abbia specificato ai giudici che le affermazioni di Samsung hanno il solo fine di poter influenzare il loro parere. Il legale di Apple Harold McElhinny, ha infatti contrattaccato, affermando che “Il caso non riguarda Google, ma Samsung. Nonostante le feature in oggetto appartengano alla prima, è stata l’azienda coreana a scegliere di integrarle nei suoi dispositivi“.

Leggi anche:  Samsung conquista i suoi clienti: chi acquista un Note 9 riceve una MicroSD fino a 512GB

Una lotta all’ultimo sangue, insomma, per le due aziende che tentano il tutto per tutto pur di vincere la causa. Tant’è vero che anche Samsung ha dichiarato che Apple violi alcuni brevetti sui suoi dispositivi, tra cui le tecnologie per la trasmissione dati, acquisizione e gestione immagini, audio, video.

Alla fine chi tra le due l’avrà vinta? Rimanete collegati per scoprirlo!

[via]