realizzazione-ecommerce

L’e-commerce ormai è entrato nella quotidianità di molte persone sostituendo gli acquisiti nei negozi fisici, ma il mondo del web non è sempre affidabile, ecco perchè vi proponiamo cinque consigli che saranno molto utili per intraprendere transazioni sicure.Negli ultimi anni i negozi fisici sono stati sempre affiancati da quelli virtuali e molti invece hanno deciso di operare solo sul web.L’e-commerce è in crescita esponenziale e i consumatori sembrano sempre più propensi agli acquisti a distanza perchè spesso ci sono prezzi più vantaggiosi o si riescono a trovare prodotti non presenti nel negozio fisico della propria zona.

Sul web ci sono diverse tipologia di siti si e-commerce: abbigliamento, elettronica, viaggi , musica; ognuno di essi con le proprie strategie di vendita. Ma per evitare truffe o inconvenienti post acquisto cosa devono fare i consumatori?

Lo studio legale R&P Legal , leader in Italia per il diritto online , il  commercio elettronico e i diritti dei consumatori ci dà cinque importanti consigli per acquisti sicuri.

1) Capire chi effettivamente vende il prodotto

Bisogna capire se chi vende il prodotto è il produttore o un rivenditore.Questa informazione è importante per i servizi post-acquisto , ma anche perchè se si acquista da un’intermediario questo potrebbe dirottarci su siti poco affidabili.

Consultare inoltre le condizioni generali di vendita, le modalità di spedizione e di pagamento, ed eventuali condizioni di recesso.

2) Il prezzo finale

Controllare che il prezzo finale sia quello effettivamente messo in evidenza, o se è la somma di più componenti aggiuntive come assicurazione o altre spese varie. Queste ultime devono essere chiaramente esplicitate al consumatore ai fini della trasparenza delle transazioni.

Leggi anche:  Iliad, gli utenti sono in pericolo: ecco tutta la verità sulla sicurezza del provider

3)  Verificare se il prodotto che si sta per acquistare corrisponda a quello presente sul sito ufficiale del produttore

Qualora si stia acquistando il prodotto da un rivenditore bisogna sempre controllare che corrisponda a quello presente sul sito ufficiale del produttore. Fare un confronto tra le caratteristiche descritte dall’intermediario e quelle ufficiali per verificare che si tratti dello stesso prodotto.

4) Attenzione all’assistenza post-acquisto

Un altro elemento da verificare è la presenza di una sezione “contatti” nella quale siano indicati i recapiti dell’azienda, e l’email per il servizio clienti. Scegliere l’assistenza post vendita italiana per evitare procedure complesse di riparazione o sostituzione prodotti.

5) Trattamento dei dati personali

Il sito di e-commerce devono esplicitare la politica di trattamento dei dati personali in maniera chiara ai fini della tutela della privacy, e dove richiesto, il consumatore deve dare il consenso al trattamento.

Altri consigli che potremmo aggiungere sono quello di privilegiare le aziende operanti sul web rispetto ai rivenditori privati,e scegliere sempre modalità di pagamento sicuri come Paypal.

[Via]