Galaxy-S3-android 4.3

I possessori del Samsung Galaxy S3 sono in trepidante attesa di ricevere l’aggiornamento ad Android 4.3 con la speranza che possa poi arrivare anche KitKat.

La situazione attuale non è rosea sia perché come accade spesso l’Italia è tra gli ultimi paesi a ricevere gli aggiornamenti sia perché chi ha aggiornato in altri paesi, anche in Italia con ROM destinate ai paesi che hanno già ricevuto l’aggiornamento, ha trovato non pochi problemi di cui vi abbiamo parlato nei giorni scorsi.

Oltre ai paesi che vi abbiamo già indicato nei giorni scorsi, di seguito l’elenco:

  • Irlanda (Vodafone) 04 Nov 08:42:05
  • Svizzera (Swisscom) 05 Nov 11:06:38 
  • Slovenia (Si.mobil)  08 Nov 10:36:42
  • Repubblica Ceca(Vodafone)  08 Nov 11:16:57
  • Austria (A1) 08 Nov 10:21:24
  • Romania (Vodafone) 08 Nov 10:29:15
  • Grecia (Vodafone) 08 Nov 10:47:44
  • Croatia (VIPNET) 09 Nov 08:24:27

oggi è partito l’aggiornamento anche per il Regno Unito (BTU) e la Cina dimostrazione che l’aggiornamento sta andando avanti come probabilmente programmato e quindi non ci saranno i ritardi paventati nei giorni scorsi anche nei nostri articoli.

Leggi anche:  Samsung Galaxy A9 Star Pro, possibile presentazione prevista per l'11 ottobre

Questo, quasi certamente, significa anche che l’aggiornamento arriverà come previsto per i possessori del Note 2, ma in questo caso è solo una congettura dato che non si hanno ancora notizie certe oltre l’arrivo dell’aggiornamento ai centri di assistenza.

Ora, chi ha verificato i problemi alla lockscreen o di connessione al wifi dovrà aspettare il rilascio di un update che vada a risolvere questi problemi come avvenuto anche con il passaggio a Jelly Bean 4.1.2 del Galaxy S2 che ha visto decadere drasticamente la durata della batteria, problema poi parzialmente risolto con un minor update successivo all’aggiornamento di tutti i dispositivi.

Infine, per quanto riguarda un eventuale aggiornamento minore che contenga anche KNOX non è detto che arrivi cosa che non comporta un grande problema, anzi.

In conclusione non perdete le speranze l’aggiornamento arriverà come previsto anche se potrebbe essere soggetto da qualche bug, ma non è detto.

via