telefono rubato

Gli smartphone sono ormai uno degli oggetti a cui nessuno di noi rinuncerebbe mai però capita talvolta che il nostro bellissimo smartphone possa essere smarrito o rubato e di sicuro anche non sperando più di recuperarlo fa rabbia pensare che altri si godranno il nostro telefono, ma non vi preoccupate c’è un metodo per evitare tutto questo

Sperando naturalmente che nessuno di voi ne abbia bisogno vogliamo con questo articolo ricordare un metodo forse da tanti disconosciuto. Ogni telefono cellulare ha un codice IMEI ( (International Mobile Equipment Identity) con il quale si identifica il telefono. Possiamo trovare il codice del telefono sia sulla scatola del terminale che digitando il codice univoco per tutti i dispositivi *#06# sulla tastiera telefonica dello smartphone. Nel caso di smarrimento o furto quindi bisognerà chiamare il proprio operatore telefonico e dichiarare tramite un modulo da loro fornito l’accaduto e loro provvederanno a inserire il codice IMEI in una blacklist che lo renderà di fatto inutilizzabile.

Leggi anche:  Fastweb Mobile: utenti in delirio per gli smartphone Android con più Giga

Se non siete in possesso del vostro codice IMEI non vi preoccupate gli operatori telefonici possono rintracciarlo tramite le chiamate effettuate e quindi ve lo forniranno voi stessi. Naturalmente per controllo vi chiederanno almeno quattro numeri chiamati di recente.

Naturalmente se i ladri sono ben organizzati cambieranno l’IMEI del telefono prima che voi lo possiate bloccare anche se non è un’operazione semplice però di sicuro potete provare a evitare che qualcun altro goda del vostro telefono alle vostre spalle.

Noi vi abbiamo fornito il modo per bloccarlo in caso di smarrimento o furto ma voi cercate di tenervi ben stretto il vostro smartphone così da non arrivare a questa operazione.