samsung_galaxy_note3_official

Dalla presentazione a Berlino del Samsung Galaxy Note 3 si è rumoreggiato sulle caratteristiche del display Super AMOLED che dovrebbe utilizzare una matrice PenTile dei pixel come sul Galaxy S4.

La mancanza di una dichiarazione ufficiale da parte di Samsung aveva lasciato ancora qualche piccolo dubbio sull’effettiva presenza o meno di tale matrice sul Note 3. Oggi possiamo chiarire ogni dubbio che possa essere nato alla presentazione, il produttore coreano ha apparentemente confermato ad AppDated che il Note 3 utilizza un display PenTile.

In tali risoluzioni elevate, gli effetti di una matrice PenTile – dove un singolo pixel ha solo due sub pixel invece di tre – sono trascurabili e difficili da discernere. I display AMOLED PenTile hanno anche vantaggi intrinseci – consumano meno energia rispetto agli schermi RGB e durano anche più a lungo (a causa di un minor numero di pixel blu, che sono meno efficienti sugli schermi OLED), quindi tutto sommato la tecnologia PenTile non dovrebbe essere un ostacolo per godersi il bel display da 5,7 pollici Super AMOLED del Galaxy Note 3.

via