GALAXY_Gear

 

Proprio ieri abbiamo pubblicato un articolo in cui, parlando di smartwatch, si era fatta l’ipotesi che il Galaxy Gear era solo una prova per testare il comportamento dei consumatori.

Ipotesi nata dalle notizie provenienti da Samsung stessa che prevede di vendere 2-3 smartwatch ogni decina di Note 3. Come sempre, quando ci troviamo di fronte un prodotto nuovo, ci sono pareri contrastanti circa la sua convenienza sia economica che di utilizzo. Ciò che è certo è che il colosso coreano non agisce in modo insensato, anche se ai nostri occhi potrebbe sembrare così. Da notizie odierne tutto appare più chiaro almeno in parte, infatti Samsung conferma che ci saranno altre varianti dello smartwatch per soddisfare le esigenze di ogni consumatore. Samsung ha confermato la realizzazione di SlashGear il successore del Gear che avrà diversi prezzi e dimensioni per adattarsi alla maggior parte dei clienti.

Il Galaxy Gear funzionerà come un “sub-brand”, ha affermato Samsung, così come ora funziona la linea Galaxy per smartphone e tablet.

Il Galaxy Gear sarà rilasciato insieme al Galaxy Note 3 il 25 settembre e dispone di un processore single-core da 800MHz, 512MB di RAM, 4GB di ROM e una batteria da 315mAh, Bluetooth 4.3 LE, un giroscopio e accelerometro. L’orologio supporta anche applicazioni tramite Samsung Apps, Smart Relè, S Voice. Il prezzo sarà di 299$ negli Stati Uniti e come sappiamo questi diventano 299€ al cambio, quindi questo è con molta probabilità il prezzo del Galaxy Gear.

A quanto pare Samsung ha tutta l’intenzione di invadere il mercato con i suoi smartwatch, forse, anche in previsione dell’arrivo degli stessi dispositivi da parte della concorrenza, Apple per intenderci. Solo il tempo potrà dirci se avranno avuto ragione oppure no.

via