Il 4 giiugno 2013 la U.S. International Trade Commission ha stabilito che una serie di modelli Apple violano il brevetto 7,706,348 registrato da Samsung relativo ad “apparati e metodi per la codifica e decodifica relativi alle reti CDMA” (legato ai brevetti essenziali sul 3G).

I modelli in questione sono iPhone 4, iPhone 3GS, iPhone 3, iPad 3G e iPad 2 3G distribuiti negli Stati Uniti da AT&T che ormai rischiano di essere messi al bando quantomeno nel mercato statunitense. In conseguenza della decisione della commissione, l’agenzia statunitense per la concorrenza ha emesso un ordine di blocco delle importazioni negli Stati Uniti dai fornitori fuori dall’America, Cina e Taiwan in particolare. Ora la decisione passa nelle mani del presidente Barack Obama che ha 60 giorni di tempo per decidere sulla questione, infatti solo un veto presidenziale potrebbe fermare lo stop alle vendite.

Gli unici prodotti estranei alla decisione della commissione sono iPhone 5, iPad 4 e iPad Mini. Un duro colpo per Apple che perde in Borsa, nella sessione after hour, l’1,2%.

Ovviamente Apple intende  e lo comunica attraverso una nota ufficiale: “Samsung sta usando una strategia che è stata respinta da tribunali e regolatori nel mondo. Hanno ammesso che contrasta con gli interessi dei consumatori in Europa ed in altri paesi, tuttavia qui negli Stati Uniti Samsung continua a cercare di bloccare la vendita di prodotti Apple usando brevetti che hanno acconsentito ad offrire in licenza a chiunque per una cifra ragionevole”.

Ora sta prima di tutto al Presidente Obama decidere sul divieto di vendita dei su citati modelli e poi vedere se le affermazioni della nota di Apple sono veritiere oppure no.

Finirà mai questa guerra?

Il PDF della sentenza.

via