Kindle_Fire_hand

Il tablet prodotto da Amazon, il Kindle Fire, ha sicuramente riscosso un successo innegabile. Ma Amazon sembra non essere ancora del tutto soddisfatto, e ha deciso di fare ancora di più.

 Amazon, specializzata nella vendita on-line di applicazioni e contenuti digitali, ha decisamente compiuto un salto da gigante con il lancio del suo tablet Kindle Fire, divenuto in poco tempo un best-seller tra i tablet. Finora il problema era rappresentato dal fatto che Amazon, aveva reso disponibile il Kindle Fire solo nei seguenti paesi: Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Spagna e Giappone.

Ora, invece, il gigante dell’e-commerce ha annunciato l’inizio dei pre-ordini per il Kindle Fire HD e per la variante da 8.9 pollici in più di 170 Paesi in tutto il mondo. Amazon si vuole così mettere in diretta concorrenza con Apple e Google, soprattutto relativamente al Nexus 7Recentemente, infatti, il Play Store ha venduto molti dispositivi Nexus in altri mercati, come il Giappone e l’India ma difficilmente Google intraprenderebbe un lancio su scala ampio quanto quello di Amazon.

Le spedizioni internazionali di questi nuovi Kindle Fire dovrebbero avere luogo il 13 giugnoIl Kindle Fire resta molto competitivo nei confronti di altri tablet del calibro del Nexus 7 e dimostra un’alternativa molto attraente all’iPad e all’iPad MiniInsieme al loro Appstore, Amazon sta sicuramente sperando che l’acquisto di questi tablet aumenterà notevolmente le vendite di libri, riviste, applicazioni, giochi e film da Amazon. In questo modo Amazon potrebbe facilmente diventare uno dei migliori, se non il migliore, negozio di contenuti digitali in tutto il mondo.

E voi acquistereste (o avete già acquistato) un Kindle Fire?

[Via]

Articolo precedente[Video] Cambiare la scritta Life Companion su Galaxy S4
Articolo successivoTizen 2.1 pronto al rilascio pubblico entro luglio
Avatar
“Nata a Parma il 18 Settembre 1991, da piccola passavo pomeriggi interi spiando mio cugino, da dietro le spalle, mentre giocava a Nintendo e Play Station. Crescendo, son passata ad avere io il joystick in pugno, e a picchiare duro a Tekken! ;) Appassionata dalla tecnologia in generale, dopo aver spolpato il mio vecchio telefono Bada, sono definitivamente passata ad Android, grazie al mio geek-fidanzato che mi ha trasmesso il pallino del Galaxy Nexus, ora inseparabile. Dalla fusione tra passione per la tecnologia e per la scrittura, nasce la mia collaborazione per TecnoAndroid.”