Poco fa abbiamo ricevuto una notizia di Facebook Messenger. Abbiamo scoperto che con la nuova versione di Facebook Messenger (uscita ieri sera sul Play Store) per l’invio di SMS in sostituzione all’applicazione predefinita “Messaggi” su Android, se si è clienti Vodafone viene automaticamente (e virtualmente) attivata l’opzione “Rapporto di consegna” al costo di 0,20€ per messaggio inviato.

Dopo alcune ricerche che abbiamo effettuato, e alcune chiamate al servizio clienti 190 di Vodafone, siamo giunti ad una prima conclusione:

Il nuovo aggiornamento di Facebook Messenger attiva, erroneamente e a nostra insaputa, il “rapporto di consegna” degli SMS. Questo comporta un addebito di 0,20€ per ogni messaggio inviato indipendentemente dal piano tariffario (che comprenda o meno l’invio di SMS gratuiti). Fino ad un prossimo aggiornamento, ai clienti Vodafone, è dunque sconsigliato l’utilizzo di Facebook Messenger come applicazione predefinita per l’invio e la ricezione dei messaggi di testo. E’ possibile continuare ad utilizzarla per il solo uso di chat su Facebook.

Siamo in fase di verifica per i clienti Wind che, in alcuni casi, sembrano lamentare la stessa casistica di Vodafone.

Articolo precedente[Download] Come installare Facebook Home apk su tutti i device Android
Articolo successivoSamsung Galaxy S3: da ZeroLemon arriva una batteria potenziata da 7000 mah
Vincenzo
Sono uno studente di Economia, classe 1988. Da sempre sono appassionato di tecnologia e in particolar modo sono un fan di Android. Il mio primo Smartphone Android è stato il Sony Xperia P, dal giorno in cui ho avuto questo dispositivo tra le mani sono rimasto estasiato dalla miniera di risorse offerta da Android ed è per questo che seguo sempre da vicino le vicende riguardanti il mondo di Android. Mi cimento a capire e a sfruttare le innumerevoli risorse che il mio Smartphone mi offre. Inoltre mi piace informarmi e tenermi aggiornato su tutto ciò che riguarda la tecnologia in generale. Svolgo il ruolo di articolista/blogger dall’ Agosto 2012, prima di entrar a far parte di Tecnoandroid.it ho collaborato per altri siti sempre attinenti a questo tema. Mi piace dialogare con le persone e dare consigli su ciò che è l’elettronica in generale.