superoneclick

Prima di iniziare la guida è bene dire subito che qualunque operazione che vada a modificare il sistema operativo invalida la garanzia, pur essendo un’operazione del tutto legittima.

Detto questo facciamo un po’ di chiarezza su cosa sono i permessi di root. In effetti il root è proprio il nome che viene dato all’account di amministratore nei sistemi operativi Unix-like e non alla procedura stessa che permette di acquisire tali diritti.

Ottenendo i permessi di root è possibile:

  • eliminare le applicazioni stock
  • modificare o sostituire i file di sistema
  • backup delle app e di tutti i file di sistema mantenendo l’eventuale link al market
  • bloccare servizi o processi
  • spostare dati e applicazioni sulla microSD esterna.

Vediamo, quindi, le operazioni da eseguire per ottenere i permessi di root:

1. Scaricare l’app SuperOneClick e non eseguirlo ancora.

2. Collegare il telefono al computer senza scheda microSD.

3. Attivare il debug USB sul telefono andando su Impostazioni-> Applicazioni-> Sviluppo e consentendo “Debug USB”

4. Ora, fare doppio clic su SuperOneClick.exe per eseguirlo.

5. Andare avanti e fare clic su “Root” in SuperOneClick.

6. Ora sedersi e aspettare, è possibile vengano visualizzati avvisi, ma non scollegare il dispositivo fino a quando non compare il messaggio “Success!”.

7. Una volta terminato, riavviare il telefono e puoi vedere la nuova icona “SuperUser” ii sulle tue applicazioni. Se lo vedi il processo per ottenere i permessi di root è andato a buon fine.

via