images (3)

Poche ore fa vi avevamo messo in allerta riguardo alla pericolosità dei Google Glass per la nostra salute, ora possiamo tranquillizzare tutti affermando che le paure restano infondate. Ora abbiamo un’altra notizia importantissima, sembrava infatti che i Google Glass potessero utilizzare la tecnologia 3G-4G per sincronizzarsi con la rete, ma invece non è così.

 

Google a preso conoscenza del fatto che il Google Glass utilizza solo la tecnologia Wi-Fi e quella Bluetooth, ovvero quelle tecnologie che utilizziamo tutti i giorni e che di esse ormai non possiamo fare più a meno. Google ha voluto includere il supporto al Bluetooth anche per gli smartphone con l’applicazione iOS, e cioè iPhone.

L’apertura da parte di Google verso Apple risulta unica nel suo genere e del tutto inusuale ma,  se vi siete informati precedentemente su gli altri articoli che parlano di ciò, l’obiettivo di Google è quello di raggiungere quanti più utenti possibili con la sua fantastica ed innovativa invenzione, anche se il prezzo del Glass non è proprio di quelli accessibili a tutti.

 

A questo punto, come funzione il Google Glass? Tramite Wi-Fi, il Glass può comunicare con un router, tramite il quale può ovviamente connettersi ad internet, oppure è possibile utilizzare il Wi-Fi tethering tramite la connessione 3G/4G del proprio smartphone. Tramite Bluetooth, invece, il Glass potrebbe comunicare con gli smartphone come se fosse un auricolare Bluetooth, che quotidianamente molti utenti utilizzano.

Se, qualche tempo fa  si pensava che il Glass fosse estremamente nocivo alla salute, ora c’è da ricredersi. Niente 3G/4G ma solo Wi-Fi e Bluetooth.

[Via]

Vincenzo
Sono uno studente di Economia, classe 1988. Da sempre sono appassionato di tecnologia e in particolar modo sono un fan di Android. Il mio primo Smartphone Android è stato il Sony Xperia P, dal giorno in cui ho avuto questo dispositivo tra le mani sono rimasto estasiato dalla miniera di risorse offerta da Android ed è per questo che seguo sempre da vicino le vicende riguardanti il mondo di Android. Mi cimento a capire e a sfruttare le innumerevoli risorse che il mio Smartphone mi offre. Inoltre mi piace informarmi e tenermi aggiornato su tutto ciò che riguarda la tecnologia in generale. Svolgo il ruolo di articolista/blogger dall’ Agosto 2012, prima di entrar a far parte di Tecnoandroid.it ho collaborato per altri siti sempre attinenti a questo tema. Mi piace dialogare con le persone e dare consigli su ciò che è l’elettronica in generale.