angry-birds-space-pig-dipper-640x312

 

Il famoso videogioco Angry Birds, che tanto ha allietato e continua ad allietare i nostri momenti di tempo libero, è stato aggiornato, con l’aggiunta del livello Pig Dipper.

La popolare app per Android degli “uccelli arrabbiati”, nella sua particolare saga Space, sviluppata da Rovio Mobile Ltd. è stata aggiornata, con l’introduzione di una nuova avventura, quella Pig Dipper.

Questo aggiornamento porta gli uccelli e i maiali in una galassia del tutto nuova, caratterizzata da pianeti pieni d’acqua. I maiali si troveranno a confrontarsi con delle particolarissime e strane specie acquatice, come gigantesche meduse con occhi da anatre, che vagano per le terre, mentre i maiali, a causa della loro incapacità di nuotare, dovranno usare delle barche per mantenersi a galla.

Il nuovo livello introduce uno scenario tutto nuovo, in cui bisognerà tentare di sventare i piani di questi maiali malvagi in modi creativi. L’aggiornamento include anche tre nuovi potenziatori: Moltitudine di uccelli, uova Spaziali e Maiale puffer, che probabilmente potrebbe gonfiare fino ad esplodere. Vi è anche una reazione interessante tra Ice Bird e Puffer Pig quando colpiscono l’acqua.

È possibile scaricare una versione gratuita di Angry Birds Space dal Play Store a questo link.

Se invece volete giocare ad una versione senza senza pubblicità, potete acquistarla a questo link, al prezzo di € 0,89.

Pronti a partire con una nuova avventura dei nostri uccellacci preferiti?

Articolo precedenteRuzzle: il miglior gioco di parole per Android
Articolo successivoGoogle lancia Chrome beta per Android
Avatar
“Nata a Parma il 18 Settembre 1991, da piccola passavo pomeriggi interi spiando mio cugino, da dietro le spalle, mentre giocava a Nintendo e Play Station. Crescendo, son passata ad avere io il joystick in pugno, e a picchiare duro a Tekken! ;) Appassionata dalla tecnologia in generale, dopo aver spolpato il mio vecchio telefono Bada, sono definitivamente passata ad Android, grazie al mio geek-fidanzato che mi ha trasmesso il pallino del Galaxy Nexus, ora inseparabile. Dalla fusione tra passione per la tecnologia e per la scrittura, nasce la mia collaborazione per TecnoAndroid.”