one-touch-evo-7-hd

 

Tra le battaglie senza mancanza di colpi tra Samsung, Apple, Nokia, e gli altri principali brand del settore, Alcatel è sempre rimasta un po’ oscurata.

Ora però ce la mette tutta a farsi notare, prima col suo nuovo smartphone, e ora con i tablet!

Non è la prima volta che si sente parlare dei tablet Alcatel One Touch Evo 7, ma l’azienda utilizza la giornata di oggi come un’opportunità per rilasciare nuovi dettagli e annunciare una versione particolare dei dispositivi. Entrambi i tablet possono essere aggiornati per supportare connessioni dati mobili tramite dei moduli aggiuntivi.

Tra i tablet, il più interessante risulta essere Evo 7 HD. Esso comprende un display 7 pollici WXGA (1.280 x 800), 1GB di RAM, un processore dual-core 1.6GHz CPU e Android 4.1 (Jelly Bean).

Il tablet dispone di 4 GB di memoria incorporata, che può essere espansa con una scheda microSD. E’ presente anche una fotocamera da 3 megapixel posteriore e una frontale VGA per le chat video.

La versione di base dell’Evo 7 HD, che dispone di 802.11 b / g / n (Wi-Fi) e Bluetooth 4.0, arriverà sul mercato a maggio per $ 179. Per quanto riguarda la versione con dati mobili, il tablet sarà venduto anche con un modulo 3G rimovibile ($ 249) o un modulo 4G ($ 349).

Niente si sa, invece, per quanto riguarda l’uscita in Europa.

Per quanto riguarda l’Evo 7, invece, il tablet dispone di un display 7 pollici WSVGA (1024 x 600), 1GB di RAM, un single-core da 1GHz CPU e Android 4.0 (Ice Cream Sandwich). Esso comprende solo una fotocamera VGA sul lato anteriore, 4 GB di memoria incorporata e di uno slot microSD.

L’Evo 7 è meno impressionante dell’HD, in quanto ha connettività limitata al WiFi, Bluetooth 2.1 e un modulo opzionale HSPA + 21.

Per il momento, né prezzi, né una data di uscita sono stati ancora stabiliti per il One Touch Evo 7, ma si può dare comunque uno sguardo al tablet in azione, nel video qui sotto.

Avatar
“Nata a Parma il 18 Settembre 1991, da piccola passavo pomeriggi interi spiando mio cugino, da dietro le spalle, mentre giocava a Nintendo e Play Station. Crescendo, son passata ad avere io il joystick in pugno, e a picchiare duro a Tekken! ;) Appassionata dalla tecnologia in generale, dopo aver spolpato il mio vecchio telefono Bada, sono definitivamente passata ad Android, grazie al mio geek-fidanzato che mi ha trasmesso il pallino del Galaxy Nexus, ora inseparabile. Dalla fusione tra passione per la tecnologia e per la scrittura, nasce la mia collaborazione per TecnoAndroid.”